HOME



Monopolitanità

Acce delore tene, vosce mette

Chi soffre si fa sentire
LETTERE AL DIRETTORE DAL 2007 AL 2008 PDF Stampa E-mail
Valutazione utente: / 99
ScarsoOttimo 
Scritto da Administrator   
martedì 06 marzo 2007

Salve, mi chiamo Mina sono monopolitana a adesso abito a Lussemburgo da più di 11 anni, per prima cosa vorrei dirvi che siete fantastici perché ci fa tanto piacere avere un sito della nostra bellissima città!!
Allora io vorrei chiedervi un favore, ricordate quando ci è stato il karaoke di Fiorello a Monopoli? Non so esattamente in che anno era, ma io avevo più o meno 8 anni e sono stata a fianco a Fiorello per l'ultima puntata, mi piacerebbe tanto rivedere quelvideo ma non riesco a trovarlo se su internet  parlandone con varie persone a monopoli, non è che potreste aiutarmi? Mi farebbe proprio piacere rivedermi da piccola e farlo vedere a mio figlio e mio marito!!
Vi ringrazio aspetto vostre notizie!!
Bacii da Lussemburgo a Monopoli!

Cara signora Mina,
grazie per aver scelto Vivimonopoli e per i complimenti, noi siamo già alla ricerca di quel video di Fiorello e speriamo che qualche telespettatore ce lo faccia arrivare quanto prima così noi lo metteremo in rete e Lei potrà rivedersi.
Un abbraccio a  Lei ed alla sua famiglia ed anche ai tantissimi monopolitani che vivono in Lussemburgo.

Monopoli, 14-10-2008

Domenico De Russis
Direttore Vivimonopoli


E-mail di richiesta informazioni da parte di
Vito Grattagliano < Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo >

Gent.mo Direttore,
nella Notte Bianca di Monopoli ho ricevuto una targa Premio alla carriera di
giocatore di basket, con orgoglio ed affetto interamente trascorsa con la maglia
della nostra città, prima nei campionati giovanili e poi in quelli di serie B (circa
10) e C. Sono sinceramente grato alla attuale Amministrazione comunale, ed in
particolare al Sindaco e all’Assessore allo sport Zaccaria, per questo riconoscimento
ma, come già detto sul palco, sono soprattutto grato all’Autore di così toccanti
parole lette durante la consegna del Premio, parole che in modo straordinariamente
fedele hanno sintetizzato il mio sentire verso lo sport ed il basket in particolare,
gli studi, la professione, il mio paese. Saputo essere Lei l’Autore, colgo
l’occasione per esprimerLe la mia gratitudine e rinnovarLe la mia stima.
Vito Grattagliano

Carissimo Dott. Grattagliano,
siamo noi che dobbiamo ringraziarla per tutto quello che ha dato, nello sport, alla città di Monopoli. Insieme agli altri colleghi delle testate giornalistiche locali, abbiamo condiviso la scelta del premio alla carriera, peraltro all’unanimità e poi è toccato a me preparare la scheda tecnica sulla sua persona. Noi come giornalisti siamo dei semplici osservatori e testimoni, la parte più importante l’ha fatta Lei con le sue performance e l’attaccamento al basket monopolitano nel corso della sua carriera.
Siamo noi che desideriamo ancora una volta ringraziarla.
Un abbraccio

Monopoli, 10-08-2008

Domenico De Russis
Direttore Vivimonopoli 


E-mail di richiesta informazioni da parte di
Nicola Lovecchio < Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo >

Complimenti per il sito, molto ben curato, accattivante graficamente e ricco di video
(utilissime le telecronache della nostra squadra di calcio)
Da Monopolitano lontano dalla nostra fantastica città vorrei suggerirvi un paio di
idee:
1-creare una newsletter con notizie
2-creare uno spazio soprattutto per i tanti emigranti sparsi per l'Italia e non solo

Per ora mi fermo qui
Saluti da Verona
A presto


Caro Nicola,
la ringraziamo per le parole di affetto e di stima, siamo impegnati a rendere sempre migliore la nostra e vostra TV Web, è una scommessa che stiamo vincendo insieme e ci conforta che molti monopolitani da altri luoghi d’Italia e del mondo apprezzino la nostra iniziativa editoriale.


Con affetto
Domenico De Russis



E-mail di richiesta informazioni da parte di cantolibero canto_libero Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo

Voce di città voce del mondo questa è Vivimonopoli, grazie a voi tutti, voi che siete la voce nel mondo per molti monopolitani, operosi e volontari senza alcun interesse,grazie.
E' un onore per me caro Direttore essere la prima voce del 2008, anno di nuove prospettive per questa città ed è per questo che dopo cinque anni di silenzio forzato esprimo le mie opinioni.
Una voce che cinque anni fà ha contribuito ad eleggere l'attuale Sindaco, nulla contro la persona del caro Avv.Paolo Leoci persona stimabie, un vero signore, uno di pochi, ma circondato da politici con altri interessi che vanno al di là degli interessi per la città, personaggi che della politica ne fanno un mestiere, né politica per il popolo nè politica per veder splendere questa città, ora uniti in un ciambotto politico chiamato PD, IMPOSTO DALL'ALTO SENZA LA PARTECIPAZIONE PREVENTIVA DI CHI DA DECENNI HA CONTRIBUITO ALLA CRESCITA DI VALORI MORALI E POLITICI.Veder scomparire le proprie ideologie, le proprie radici è come aver avuto un pugno al cuore, e per chi non ha mai avuto interessi in politica posso assicurare che fa tanto male. Leggere aspiranti Sindaci senza ideali e senza radici infierire e infangare  il passato, affermare di aver approvato il PUG sconfiggendo la parte forte della città, gli interessi di gente che conta, ci si rende conto che il futuro per questa città è buio.Quel passato di statisti di onorevoli e senatori che tanto hanno dato per questa città, nominarli è un offesa perchè nulla hanno da spartire con l'attuale classe politica, veri SIGNORI e come disse Totò SIGNORI SI NASCE, non lo si diventa. Lor Signori non devono dimenticare che questa città ha radici cattodemocristiani, città di mercanti e pescatori, che i sondaggi di futuri aspiranti sindaci si stravolgono, basta poco, bastano le imposizioni delle segreterie regionali, nazionali, bastano le velleità personali di qualche Don Chisciotte segretario e tutto cambia, da un candidato Sindaco sintesi di una parte della città ci si ritrova a ad un candidato imposto, è il prezzo che Monopoli paga spesso e pagherà sempre così caro da non poter mai esprimere un candidato onorevole o senatore, la guerra dei poveri, l'invidia di quella nuova così chiamata  classe politica che pur di distruggere non guarda gli interessi della città.
Purtroppo è un discorso generalizzato, sia a centro destra che a centro sinistra, dico centro così qualcuno rifletta e si ricordi che Monopoli è di CENTRO quel centro di gravità permanente tanto cantato e all'improvviso svanito nel nulla.
".. resta uguale sempre a come sei un comunista al sole , non cambiare tempo
resterai per sempre un sognatore" ..antonello venditti
Un saluto a tutti e al prossimo commento..se il Direttore me lo permetterà

Carissimo Telespettatore Web,

grazie per le espressioni libere da canto libero, amo tantissimo la libertà fino al punto che professionalmente abbia dovuto pagare un tributo altissimo al pluralismo, alla libertà di pensiero. Mi sento anch’io uomo libero da canto libero.Che città è quella che Lei ha disegnato? Non saprei, ci mancava solo che Punta Perotti 2 diventasse realtà con il nuovo PUG che avremmo fatto parlare l’Italia intera. Purtroppo come Lei ha argutamente puntualizzato non si esclude che altri  business si celano dietro ai valori ambientali e di sinistra. Davvero ho paura perché mancano completamente valori di riferimento nella nostra società. Faremo in tempo a recuperarli. Oppure il dio denaro ci schiaccerà. Corriamo tutti verso un mondo migliore; non sarebbe meglio soffermarci a godere quello che di bello abbiamo? Torniamo alla politica di casa nostra e speriamo che non diventi cosa nostra. Noi lotteremo sempre, insieme al suo canto libero, continueremo a fare grandi battaglie. Attendiamo altre Sue riflessioni.

Grazie

 


Domenico De Russis

E-mail di richiesta informazioni da parte di
giovanni
Centro Storico & Imprenditoria Giovanile E’
 davvero tempo di rinascita per il Borgo Antico Monopolitano sull’onda dello
sviluppo turistico e,parallelo, se non consequenziale di quello economico. D’altronde non poteva che essere così visto il crescente interesse da parte della collettività da un lato e da un non indifferente sostegno ed incentivo da parte dell’amministrazione pubblica dall’altro, per tutto ciò che concerne gli eventi a carattere culturale promossi. Nell’ambito di tale valorizzazione in generale e nello specifico di ciò che artisticamente ed architettonicamente dà lo smalto al nostro vecchio caro borgo, spicca come punto di riferimento il Castello di Carlo V, già promosso a polo culturale. Fa da satellite a questa rivalutazione il coraggio degli imprenditori locali che, benché operanti in una fase di un ciclo economico a carattere nazionale poco promettente, credono nel centro storico e nella sua evoluzione. A conferma di tale affermazione, l’evidente incremento del numero delle piccole attività commerciali nate e consolidatesi negli ultimi anni tra le vie della “Old City”. In ultima analisi, un encomio è doveroso per gli astri nascenti dell’imprenditoria giovanile; si inaugura oggi infatti la nuova pizzeria e stuzzicheria “THE KING” proprio nei pressi del Castello di Carlo V a lui stesso dedicata nel nome e nell’ambientazione del locale. Due giovanissimi infatti i titolari, Vito Centomani (26) e Giuseppe Martiradonna (27), nati e vissuti per buona parte tra le vecchie mura cittadine, mettono a frutto un buon bagaglio di esperienze acquisite fuori da Monopoli e dall’Italia, realizzando un piccolo sogno
nel paese che amano ma, soprattutto, nel paese in cui credono davvero. E’ davvero tempo di rinascita per il Borgo Antico di Monopoli sull’onda dello sviluppo turistico e, parallelamente se non in maniera consequenziale, di quello economico. D’altronde non poteva che essere così visto il crescente interesse da parte della collettività da un lato e da un non indifferente sostegno ed incentivo d...

Caro Giovanni,
dopo una brevissima esperienza di 4 giorni alla direzione del Levante, ho voglia di Web e di libertà, di riprendere un contatto diretto con i Telespettatori Web. Ti do atto che le iniziative nel centro storico si sono intensificate negli ultimi anni e la voglia di fare cose nuove nel borgo antico è cresciuta. Molto c’è ancora da fare ma la strada intrapresa è quella giusta.
Cordiali saluti
Domenico De Russis
Monopoli, 29-11-2007

E-mail di richiesta informazioni da parte di
Tiziano
Ciao ragazzi di vivimonopoli e ciao caro direttore!!
Devo farvi i complimenti per l'idea Tano & Nanni, e' davvero una rubrica intelligente e anche molto divertente,e loro sono davvero molto bravi e ironici! Finalmente una risposta alla mia sollecitudine mandata tempo fa su questo sito di mandare un messaggio per rifare(forse...) quella parte di Monopoli(una delle piu' belle,se non la piu' bella) ormai abbandonata da piu' di 10 anni in quello scialbo e vergognoso stato...grazie!!!Siete stati bravi anche a far notare che la colpa non e' solo di chi gestisce la citta'(in quanto ricordo com'era precedentemente...anche se per poco tempo...con lampioni,panchine,muri nuovi e lindi),ma purtroppo dei cittadini stessi(in questo caso gruppi di adolescenti che non apprezzano la bellezza della nostra citta',stupidamendte e incoscientemente non fanno in modo di renderla maggiormente fruttiva a loro stesso beneficio... a livello delle piu' ricche' e belle citta' turistiche italiane...perche' le potenzialita' a Monopoli ci sono e non abbiamo nulla da invidiare alle piu' famose localita' balneari...se poi si e' stupidi da non sfruttarle...meglio non lamentarsi delle difficolta' che i giovani trovano...)Chissa' pero' se servira' a qualcosa questo vostro ultimo lavoro...pero' se si devono spendere dei soldi inutilmente per poi vedere quella parte d'oro di Monopoli ridotta cosi'...meglio accontentarsi di una Monopoli che non vedra' mai la sua bellezza nella sua completezza...(chissa' pero'...)
Be' ragazzi adesso mi aspetto fate un altro lavoro  come questo sulla pentima anche  per Piazza Roma......perche' noto che amate Monopoli quanto me...
Arrivederci e buon lavoro
Grazie Tiziano,
Tano & Nanni sono davvero molto bravi.
Domenico De Russis
Monopoli, 29-11-2007

dipalma iolanda
Io sono una monopolitana che vive in lombardia e mi sento piu vicina alla mia citta guardando il vostro sito.Seguendo ogni giorno i temi che trattate aggiornandomi dei progressi e non della mia citta.Mio marito invece come ex ultra del monopoli segue la squadra con le vostre interviste e commenti.Mio figlio gli faccio vedere la storia di Monopoli.Vi auguro di continuare cosi.Saluti da una Monopolitana che ama la sua citta.
Carissima Iolanda,
grazie della lettera e salutaci la Lombardia La tua fortissima nostalgia insieme a quella di tuo marito  cerchiamo di farla allontanare noi di Vivimonopoli.
Cordiali saluti a te e alla tua famiglia
Domenico De Russis (Direttore Responsabile)
29-11-2007

Caro direttore, scrivo dalla provincia di La Spezia, dove mi sono trasferita ormai 15
anni fa, e sono felice di aver scoperto questo sito bellissimo. in particolare mi
fanno tanto emozionare i video, continuate così....
madia
Cara madia,
grazie per i complimenti e continui ad emozionarsi attraverso vivimonopoli.net.
Un saluto affettuoso
DOMENICO DE RUSSIS
MONOPOLI. 07-11-2007
 

Al Direttore De Russis
la proposta formulata dall’Assessore alla Sanità, Alberto Tedesco, circa la realizzazione di un nuovo ospedale a Putignano a servizio dei comuni del sud-est barese, si presta ad una serie di considerazioni che chiamano direttamente in causa le politiche sanitarie che la Regione Puglia stenta a chiarire non solo ai cittadini,
ma anche agli operatori sanitari ed a se stessa. Tutti sappiamo come Vendola,
ergendosi a propugnatore della teoria dell’ospedale cittadino, nel corso della sua campagna elettorale aveva più volte criticato il Piano Sanitario varato da Fitto che chiudeva ospedali sovradimensionati, reparti sottoutilizzati, inutili ed inefficienti. Perciò, subito dopo la sua elezione, Vendola si adoperò per riattivare nuovamente i reparti di maternità di Terlizzi, sua città natale, nonché quello di Conversano, chiudendo quello di Castellana. Su questa politica si innesta la proposta dell’assessore Tedesco, concettualmente opposta alla tesi del suo Presidente,  che prevede la chiusura delle strutture ospedaliere di Putignano-Conversano-Castellana-Polignano-Monopoli e la realizzazione di un nuovo megaospedale equidistante dai suddetti centri. Premesso che il reperimento dei fondi occorrenti per la realizzazione del progetto avanzato da Tedesco è quanto mai problematico, considerando le esangui casse regionali e i tempi biblici necessari per la costruzione della nuova struttura ospedaliera, all’Assessore alla Sanità mi permetto di chiedere se la sua proposta sia stata preliminarmente preceduta da una analisi costi-benefici. Che senso ha, infatti,  spendere tanto denaro pubblico per ammodernare l’ospedale S.Giacomo di Monopoli, ampliarlo, renderlo più accogliente se poi in corso d’opera già si pensa a dismetterlo? Un paio di quesiti, infine, vorrei porre ai sostenitori del neo Partito Democratico: è questa la proposta che avrebbero voluto ascoltare dall’ex socialista Tedesco? È questa la cambiale in bianco che i cittadini di centro-sinistra hanno firmato al Presiden...
 
Cordialmente                                                                        
Giuseppe FRANGIONE
Ex Consigliere Comunale
Caro Giuseppe,
Ti ringrazio per la partecipazione attiva al dibattito sul tema dell’ospedale che attraverso diversi contributi anche autorevoli abbiamo attivato. Sono letteralmente scandalizzato e preoccupato non solo per la proposta che non troverebbe la copertura finanziaria come tu stesso sostieni, ma per aver lanciato l’idea di realizzare un nuova struttura ospedaliera a Putignano. Quello che sconcerta maggiormente è che si continua ad operare senza obiettivi chiari. La tua pertinente osservazione sull’ammodernamento della struttura del san Giacomo di Monopoli, dimostra come la sanità pugliese manchi di strategia lungimirante e nel 2007 si manifesta in maniera palese che prevalgono talvolta i campanilismi alimentati, come nella vicenda dell’erigendo nuovo ospedale di Putignano,    addirittura dagli stessi responsabili della sanità pubblica che dovrebbero invece pensare a risparmiare e ad ottimizzare i servizi. Anche io sono profondamente sconcertato…….noi però non lo permetteremo.
Cordiali saluti
Domenico De Russis
Monopoli, 20-10-2007


Il servizio sull'incendio è una inattesa goccia nel mare della carenza di
informazione di questo sito. Comunque merita un plauso d’incoraggiamento.
Sanità, sicurezza, viabilità, ambiente, opere pubbliche, lavoro, infrastrutture,
disagio sociale, Pug, macchina amministrativa, servizi pubblici, sviluppo economico
rimangono tematiche tutt'ora inesplorate o quasi.
Credo non giovi a nessuno alimentare il chiacchiericcio inconcludente sui nomi dei candidati senza un confronto serio sulle questioni urgenti a cui l'amministrazione futura dovrà fornire soluzioni.
Si sta preparando il terreno ad una campagna elettorale giocata sui personalismi
distraendo l'opinione pubblica con una girandola di candidature i cui nomi a volte sembrano estratti a casaccio da un cilindro. Un’informazione responsabile dovrebbe invece aprire un dibattito serio ed ampio sui programmi, stimolando la comunità a chiedere risposte adeguate alle sfide che ci apprestiamo ad affrontare.
Un’ultima considerazione.
Le credenziali di un sindaco che ridia slancio e spessore alla politica locale
richiedono perizia e capacità settoriali, competenze riguardo la gestione della cosa pubblica, esperienza ed abilità nel muoversi nel periglioso articolato della mediazione democratica. Di persone oneste e dedite al bene comune (non alla propria intrapresa) di cui andare orgogliosi a Monopoli ve ne sono a centinaia senza pescare tra i soliti noti o tra le classi dirigenti più in vista. C’è tanta gente comune che opera nell’ombra e meriterebbe un più ampio sostegno e riconoscimento. I nominativi non mancano. E se cominciassimo ad elencarli ne verrebbe fuori una lunga lista.
Ma oggi alla guida della città abbiamo bisogno sì di persone onorabili, ma
soprattutto di politici veri, di gente di cultura e di azione che abbia coerenza e passione valoriale, capace di condurre con sapienza una complessa macchina
amministrativa. Basta con gli uomini della provvidenza. Coi populisti e capipopolo, coi raccomandati e gli improvvisati. Lo spettacolo delle sedute consiliari del resto è sotto gli occhi di tutti e il balletto dell’ultima riunione in cui un consigliere
prima toglie e poi garantisce l’appoggio alla maggioranza, saltellando
disinvoltamente da destra a sinistra, è solo l’ultimo degli incresciosi episodi dei tanti già “apprezzati”.
Fare il sindaco (ed il politico) è un mestiere impegnativo che richiede cognizione di causa e requisiti specifici.
Con la cordialità di sempre.
Leo
Caro Leo,
spesso mi trovo in disaccordo con lei, questa volta mi trova pienamente d’accordo. Sui programmi: noi confidavamo che la politica ci offrisse i candidati entro l’estate, invece, vedrà, passerà molto tempo prima che i partiti ufficializzino i candidati. Intanto noi abbiamo lanciato la girandola di nomi in attesa e lo verificherà tra qualche giorno, sottoporremo i programmi. Anzi glielo anticipo: i cittadini avranno a disposizione un forum per parlare delle problematiche che assillano la città. Le anticipo infine che entro novembre un nuovo quotidiano graffiante sarà in edicola e dedicherà molto spazio a Monopoli.
Cordiali saluti
Domenico De Russis



Ciao Mimmo!volevo farvi nuovamente i complimenti per questo fantastico
sito!!!migliorate sempre,complimenti...volevo solo darvi un'idea che forse avete gia' pensato ovvero penso...perche' non create una bacheca annunci lavoro ecc.. per i
Monopolitani ?cosi' il sito acquistera' ancora ulteriore utilita'...e darete una mano a chi e' senza occupazione...
Un sentito saluto
Tiziano
Caro Tiziano,
grazie della tua e-mail e grazie per i complimenti. Ogni giorno siamo orientati a migliorarci e a migliorare anche grazie al vostro contributo. Non è escluso che il tuo suggerimento su una bacheca lavoro possa essere trasferito on-line.
Cordiali saluti
Domenico De Russis
Monopoli, 16-10-2007


Riceviamo dal Prof. Walter Laganà, ex sindaco di Monopoli, una  lettera sulla ipotesi che si costruisca un grande e nuovo ospedale a Putignano.

SBAGLIARE È UMANO, MA PERSEVERARE È DIABOLICO.* BISOGNA CREARE NUOVE E MODERNE STRUTTURE DOVE NON CI SONO E SONONECESSARIE E INDISPENSABILI.Egregio Direttore,ho letto con grande stupore su “La Gazzetta del Mezzogiorno” di sabato 6 ottobre u.s., alla pag. 11del notiziario provinciale che l’Assessore alla Sanità della Regione Puglia ha dichiarato a Polignanoa Mare, durante l’inaugurazione del Centro Polispecialistico “Vistamare”, che il Sud-Est-Barese nelredigendo nuovo Piano Regionale della Salute disporrà, in tempi brevi, di un’unica, completa eorganizzata struttura di eccellenza che servirà i Comuni di Monopoli, Conversano, Putignano,Polignano a Mare e gli altri più piccoli della zona e poi, quasi illuminato da Dio, come S. Paolosulla via di Damasco, ha ipotizzato di farla sorgere, con una originalissima (?) e fantastica proposta,nel Comune di Putignano, baricentro inventato di sana pianta da un buontempone politicante delpassato che con il suo estro bizzarro ha iniziato il degrado della politica seria. Ma, a parte tuttoquesto, che ha il tempo che corre, l’Assessore forse ha dimenticato che il Comune di Putignano coni relativi centri limitrofi sono serviti da ben tre nuovi e attrezzatissimi Ospedali (Ospedale Generaledi Ricerca “S. De Bellis” di Castellana Grotte; Ospedale Generale Regionale “F. Miulli” diAcquaviva delle Fonti, Ente Ecclesiastico convenzionato con la stessa Regione Puglia; OspedalePremurgiano Regionale tra Altamura e Gravina), magnificamente collegati a Putignano e agli altriComuni viciniori da strade rettilinee e larghe e da una distanza minima.Pertanto l’unica zona completamente sguarnita è il litorale tra Bari e Brindisi non collegatoall’interno da strade comode e rettilinee che non permettono di raggiungere , in tempi brevi,l’ipotetica erigenda nuova struttura di Putignano senza gravi conseguenze per i pazienti trasportati(Si pensi, per un istante, agli sfortunati infartuati o dializzati), che comprende i Comuni di Mola diBari, di Polignano a Mare, di Monopoli, di Fasano, Cisternino e Ostuni, litorale chequotidianamente è attraversato da numerosissimi turisti di ogni nazionalità lungo la Strada Statale16 e la Strada Europea E55 per raggiungere dal Nord-Europa la Magna Grecia e la Grecia chepotrebbero usufruire con la costruzione di un’unica, completa e organizzata struttura di eccellenza aMonopoli (nella zona “Mozzo” sulla Strada Provinciale per Conversano allo svincolo per Bari eBrindisi, come previsto dal vigente Piano Regolatore Generale del Territorio di Monopoli con circa250 ettari di terreno), in caso di incidenti o di malori improvvisi, di un ospedale che li garantiscanon solo in un ricovero immediato, ma anche in un’assistenza e una cura sicura e certa.Si parla tanto di rilancio turistico della Puglia in generale e della zona dei Trulli, delle Grotte, delMare in particolare, ma si blatera soltanto durante i vari Consigli regionali, provinciali e comunali enon si fa nulla per creare i servizi per tutelare la salute di tutti.Pertanto mi auguro che l’Assessore Regionale alla Salute non si innamori caparbiamente del suoprogetto che potrebbe ridurre il bacino d’utenza delle nuove e fiorenti strutture di Castellana Grotte,Acquaviva delle Fonti e Altamura-Gravina e che andrebbe a creare a Putignano un doppione inutilee dannoso per la presenza a pochi chilometri dei suddetti nuovissimi ospedali.Sbagliare è umano, ma perseverare è diabolico. A giudizio di tutti, sarebbe opportuno realizzare unanuova, moderna, completa struttura ospedaliera dove non c’è. Non solo per i motivi esposti innanzi,ma anche per rispondere al “grido di dolore” di 8000 cittadini monopolitani che con un’accoratasottoscrizione hanno chiesto un Reparto di Nefrologia e Dialisi funzionante presso l’attuale evetusto convento-ospedale “S. Giacomo” con la speranza di eliminare la mobilità passiva deipazienti dializzati e con l’auspicio di avere, nel più breve tempo possibile, un nuovo ospedalecompleto che offra la massima garanzia di salute e un oculato e razionale impegno della spesa,come è stato più volte richiesto dalle Amministrazioni Comunali sensibili che si sono succedute,tenendo conto che, nonostante tutte le migliorie passate e presenti apportate, il convento-ospedale“S.Giacomo” non risponde in nessun modo alle necessità della cura e della salute della numerosautenza locale e straniera. Infatti il predetto convento-ospedale non risponde per spazi, strutture,capacità recettive, carenza di strumentazioni in determinati settori e branche della medicina, permancanza di personale medico e paramedico motivato, aggiornato professionalmente e pronto adaffrontare ogni eventuale necessità (tranne naturalmente rarissime eccezioni), per parcheggi quasiinesistenti, per mancanza di adeguate uscite e scale di sicurezza, di verde pubblico attrezzato per lepasseggiate dei pazienti in via di guarigione, di elisuperfici per ricoveri d’urgenza, alle esigenze chela Comunità richiede nel campo delle prestazioni e soprattutto alla privacy che non c’è per lapresenza ancora nel nosocomio di cameroni a più letti.Poi la posizione logistica infelice del San Giacomo più volte segnalata alle istituzioni superioricompetenti, si è aggravata recentemente a causa della costruzione della rete ferroviaria a doppiobinario, che non solo taglia in due la Città, ma rende difficile il raggiungimento immediatodell’ospedale per il quasi impossibile passaggio da est ad ovest della città sia per le pesone che per imezzi per la viabilità inadeguata e caotica nei pressi dell’unico ingresso in via S. Anna. Fra l’altro,attigua al nosocomio opera la locale Parrocchia “S. Maria del Carmine” (ex Chiesa del conventoCarmelitano “S. Giacomo”, oggi ospedale) che, durante le cerimonie e funzioni delle festivitàcomandate, dei matrimoni e dei funerali, crea problemi enormi ed insormontabili anche alleautoambulanze che rimangono, il più delle volte, imbottigliate nella folla, impedendo il ricoveroimmediato dei pazienti che hanno urgente bisogno di assistenza e cura.Tutto ciò mette a dura prova la pazienza dei cittadini e a repentaglio la loro vita.L’Associazione Politico-Culturale “P.A.S.T.E.U.R., (Patto per lo Sviluppo Territoriale EquilibratoUrbano e Rurale) di Monopoli, da me presieduta, dopo aver ascoltato numerosissimi cittadini chelamentano disorganizzazione, disguidi, lungaggini nelle prenotazioni di mesi, alcune volte anche dianni, e dopo un ampio ed approfondito dibattito sulla salute pubblica a Monopoli, è giunta allaconclusione di chiedere con insistenza alla Regione Puglia, tramite l’Amministrazione Comunale diMonopoli che deve maggiormente sensibilizzarsi su questo importante problema, la costruzione diun nuovo ospedale completo nella zona prevista dal vigente P.R.G. per tutelare la salute di tutti.Si spera che non si continuino a fare gli errori del passato e si guardi obiettivamente a quali siano lereali esigenze del territorio senza preferenze e senza campanilismi di sorta, ma in base alle palesinecessità. I paesi dell’hinterland sono ben serviti dai modernissimi citati ospedali. Il litorale, invece,è completamente sguarnito. Alle persone intelligenti e pensose del bene comune bastano pocheparole.

Prof. Walter Laganà
Presidente P.A.S.T.E.U.R.
Via G. Pepe, 2270043 Monopoli (Ba) 

Mail di richiesta informazioni da parte di
teresa nicodemo
vivo a santo domingo da molti anni con mio marito per motivi di lavoro... ma vengo
sempre a monopoli perche mio marito è monopolitano e per vedere i miei figli... ho
trovato questo sito veramente bello....grazie per farmi vivere monopoli anche da
qui....
teresa

Grazie Teresa,
grazie soprattutto per le parole di apprezzamento rivolte alla nostra e sua televisione Web:VIVIMONOPOLI. Se ha delle immagini di Santo Domingo può inviarcele così apprezzeremmo di più spiagge e luoghi di uno scorcio incantevole del nostro pianeta. Continui a seguirci e Le invio un caloroso saluto.
Monopoli, 25/09/2007
DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)


E-mail di richiesta informazioni da parte di
Fabrizio
Gentile Direttore, finalmente in agosto ho potuto trascorrere un pò di giorni nella
"nostra" splendida Monopoli. Mi lasci dunque esternare alcune
considerazioni sulla città per i turisti, che spero possano essere da Lei condivise.
1) l'offerta culturale è senz'altro adeguata: concerti e iniziative si sono
susseguite praticamente ogni giorno. Bravi gli amministratori.
2) avendo una bimba di pochi mesi, ho frequentato la spiaggetta più vicina, quella di
Porta Vecchia: sporca, caotica, disorganizzata. D'accordo, in agosto non si può
pretendere la pace della bassa stagione, ma essendo la più urbana delle spiagge è
lecito pretendere almeno la sua pulizia plurigiornaliera! Amministratori, vergogna.
3) è inconcepibile che le spiaggette di Monopoli non siano collegate tra loro da un
servizio di trasporto pubblico più frequente. Abbiamo una 'collana di perle' dal
centro fino a Capitolo e non le si sa valorizzare..
4) il centro Storico è sempre più vivace, ma il continuo passare dei mezzi privati a
2 e 4 ruote ne penalizza la fruibilità per turisti e residenti. Capisco parzialmente
le esigenze dei residenti (che spesso mascherano dietro le 'emergenze' degli anziani
la loro mediterranea abitudine ad avere sempre la macchina sotto al posteriore..) ma
a volte governare vuol dire anche fare scelte impopolari. Via le auto e gli scooter
dai vicoli!!!
5) infine, vorrei invitare tutti i monopolitani e in particolare i più giovani ad
aver più cura del decoro dei propri beni arhitettonici: vedere addirittura le chiese
e le mura antiche imbrattate da scritte idiote fa male al cuore..
Grazie per l'attenzione.

Caro Fabrizio,
la ringrazio di queste sue sollecitazioni che condivido, sottoscrivo ed approvo. Non vorrei aggiungere null’altro e soprattutto apprezzo che Lei sostenga che il Centro storico per renderlo fruibile ai turisti dovrà essere liberato dalla auto. Le aggiungo un altro aspetto negativo: durante l’estate, in piazza Garibaldi nel cuore del Borgo Antico, oltre a tavolini di bar e ristoranti erano tranquillamente parcheggiate delle auto e circolavano liberamente motorini. Insomma la strada è lunga, però noi di Vivimonopoli abbiamo la testa dura e quando arrivano email puntuali come la Sua le pubblichiamo con piacere.
Monopoli, 25/09/2007
Cordiali saluti
DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)


E-mail di richiesta informazioni da parte di
giuseppe

Egregio Direttore,
La ringrazio per lo spazio che vorrà riservare ad alcune mie considerazioni volte a sensibilizzare l’amministrazione comunale e chi per essa dovrebbe assicurare efficienza e qualità dei servizi per la comunità senza distinzione alcuna. Lo spunto viene offerto dalla solerzia di due  agenti di polizia municipale che in data 17 settembre u.s., richiamati da qualche condomino in vena di far dispetto perché
derubato della propria area di parcheggio, si sono materializzati in Piazza S.Anna per verbalizzare una inutile contravvenzione e punire un ignaro autista reo di aver parcheggiato la propria auto con due ruote sul marciapiedi di un’area abitativa dimenticata dal mondo. Infatti,Piazza S.Anna, ormai, è diventata terra di nessuno e, perciò, privata di ogni sacrosanto diritto alla manutenzione e riqualificazione: a cominciare dal manto stradale divorato dalle radici dei pini insistenti sul largo; dalle panchine distrutte più dall’incuria che dagli atti vandalici per finire alla scarsa illuminazione che, soprattutto d’inverno, agevola avventori d’ogni genere. Gli abitanti della zona, poi, a causa della scarsa sorveglianza, non vivono più serenamente nemmeno nelle proprie abitazioni, in quanto la piazzetta, quotidianamente, diventa terreno di scontri tra
squadre di ragazzini e giovinastri che disputano vere e proprie animate partite di calcio, danneggiando, spesso, le auto in sosta e le vetrine delle abitazioni
circostanti. E che dire della disposizione assurda dei cassonetti dell’immondizia: tutti collocati, quasi a dispetto, in prossimità delle panchine così da costringere gli anziani a cercare altrove luoghi di riposo meno maleodoranti. Tutto questo si
perpetua mentre si ha notizia di un assurdo finanziamento di 4 milioni di euro per la pavimentazione del borgo, si dissemina la città di, alquanto, discutibili rotonde e
nell’assoluta indifferenza dell’amministrazione e dei consiglieri comunali, soprattutto, di quelli che ad ogni annata elettorale si affacciano in Piazza ...
Allora, in un contesto di tale conclamata assoluta noncuranza, l’apparizione dei due vigili urbani, benché legittima, è servita solo a rimpinguare le casse comunali, perché Piazza S.Anna, poco dopo, è ripiombata nel dimenticatoio dell’indifferenza più totale insieme ai problemi innanzi evidenziati, anzi, con una ferita più ampia: quella dell’umiliazione di aver visto la luce dell’Amministrazione forse solo per un misero dispettuccio tra condomini.
Cordialmente.

                                  Giuseppe FRANGIONE
                               Ex Consigliere Comunale


Caro Giuseppe,
grazie per la sua puntuale e dettagliata missiva. E’ il caso di dire che Cristo non si è fermato ad Eboli ma in piazza sant’Anna a Monopoli. Sembra, dal suo racconto, terra di nessuno e di conquista. Giriamo tutto agli Amministratori Comunali del perché non rispondano con solerzia a quanto esposto dal nostro Telespettatore Web. Noi vigileremo affinché tutto quello che Lei ci ha sottoposto trovi ascolto, altrimenti torneremo anche noi sul campo di battaglia ossia in piazza Sant’anna per fotografare il degrado che AVANZA.

Monopoli, 25-09-2007

DOMENICO DE RUSSIS

 


E-mail di richiesta informazioni da parte di
Scisci Natale

Spettabile "Lettere al direttore"
l'altro giorno a Canale 7 ho visto che c'è stato il cambio della guardia alla
capitaneria di Monopoli.Tante cerimonie tanti complimenti per quello che hanno
fatto,tanti bei discorsi ed interviste.Nessuno però ha fatto notare che le spiagge
questa estate sono rimaste incontrollateed è successo di tutto,che se qualcuno ha
protestato gli hanno risposto "andate dai vigili urbani" e che non è stato
fatto nessun controllo sull'ampiezza delle concessioni come prescriveva la
finanziaria 2007.Ho visto sul vostro sito tante lettere di protesta a questo
proposito, ma non gliene frega niente a nessuno.
Io spero che il nuovo comandante presti più attenzione dell'altro alle spiagge ed ai

bagnanti, perchè a noi onestamente di vedere la capitaneria piena di militari con la
uniforme candida e pulita ce ne cale poco: vorremmo che facessero qualcosa per
sporcarsela senza guardare in faccia a nessuno.
Perchè anche io ho avuto modo di vedere che da qualche altra parte le capitanerie
funzionano meglio.E' facile interessarsi solo del porto
e della banchina di tramontana!
Grazie

Gentile Telespettatore web,
grazie per sua missiva che riapre una ferita storica della città, in un momento della nostra contemporaneità in cui il BENE PUBBLICO  rappresenta l’ultimo pensiero di amministratori ed amministrati. Comincio ad avvertire un senso di disgusto dalla politica anche perché da quando ero un bambino, avevo 10 anni, cominciai ad interessarmi di politica e giornalismo. Avverto che davvero, come dice Grillo, la politica è lontanissima dalla gente e dai cittadini. Sembra che del BENE COMUNE non se ne occupi più nessuno e non importi a più nessuno. Nel passato se gli amministratori pubblici di maggioranza o soprattutto di opposizione, avessero letto le email che i nostri telespettatori ci mandano, avrebbero dedicato giornate intere a discutere del problema che voi sollevate in Consiglio Comunale. Invece Caro signor Scisci, di questo problema non se ne è  occupato nessuno, dico nessuno. Non mi sembra peraltro che le colpe possano ricadere soltanto sulla capitaneria di Porto, anzi mi auguro, come Lei sostiene, che il nuovo Comandante dia impulso ad un controllo maggiore. Però la Politica locale deve darci risposte sull’occupazione del territorio da parte dei privati o come sostiene Lei selvaggiamente occupato senza il rispetto di quanto previsto dalla finanziaria. Aspettiamo. Però la nostra e la Sua pazienza hanno un limite. Beppe Grillo docet.

Monopoli, 21-09-2007

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSBAILE)

 


Leo

Egregio direttore
Il significato pur chiaro del mio ragionamento espresso in corretto italiano e con un
lessico accessibile non necessiterebbe di ulteriori spiegazioni, ma se il sig. mirko
avesse la pazienza, non dico di spremere più approfonditamente il suo intelletto, ma
di ricevere un mio ulteriore approfondimento, mi periterei di cercare la modalità più
adeguata di esprimere i miei concetti ancor più nitidamente, anche se francamente mi
riuscirebbe difficile.
inoltre avrei preferito che un abbozzo di sensato ragionamento seguisse la sua vuota
e pretestuosa critica se non altro col fine di spiegare almeno a grandi linee quale
sarebbe l’imperscrutabile ermetismo che avvolge il mio scritto.
La richiesta di incentrare il dibattito non sui nomi ma sui programmi non mi sembra
granché ermetica.
Dov’è il mistero quando auspico che i trasformisti rimangano a casa?
Suggerire di non avvallare disegni pseudo centristi informati al solo scopo di
occupare poltrone ha un solo significato: concedere spazio a chi crede ancora nel
valore di una politica intesa come servizio disinteressato al bene comune.
Chiedere che le liste siano formate con un criterio rispettoso della meritocrazia-
forse non sarà una istanza capace di raccogliere grande consenso nei partiti, ma è
pur sempre un concetto comprensibile.
Chiedere ossequio per l’antica arte del governare non sarà popolare quanto sparare
nel mucchio dell’odiosa casta, ma è il desiderio evidente e di buonsenso di chi è
stanco di assistere quotidianamente all’indecoroso teatrino inscenato sulla pubblica
piazza da una classe dirigente non all’altezza delle rilevanti scelte che ci si
prospettano dinnanzi.
Ma penso che non vi sia peggior sordo di chi non voglia sentire.

Con cordialità

Leo

Grazie ancora,

Signor Leo,
per la controreplica. Se cominciassimo a soggettivizzare le nostre proposte o le nostre critiche, renderemmo un servigio più alto per le nostre comunità. Nel rispetto dell’etica e delle persone.
Con tanta cordialità

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

Monopoli, 11/09/2007



E-mail di richiesta informazioni da parte di MIRKO MI RIFERISCO AL MESSAGGIO PRECEDENTE, RIGUARDANTE LA POLITICA A MONOPOLI: NON CI HO CAPITO NULLA!!! MA QUANDO LA SMETTERANNO CERTE PERSONE DI SCRIVERSI ADDOSSO? -

Carissimo Telespettatore,l’intervento del Signor Leo potrebbe rappresentare una piattaforma politica, l’ho definito documento politico. Poi suggerisce Lei, con arguzia, c’è bisogno di comprendere concretamente cosa voglia dire e come applicarla al nostro contesto monopolitano e chi dovrebbe sperimentarla. Mi sembra  molto pertinente la sua proposta.

Cordiali Saluti DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

Monopoli, 04-09-2007



E-mail di richiesta informazioni da parte di Palmitessa Giovanni
Carissimi curatori di questo sito sono l'ennesimo monopolitano che vive fuori città ormai da tantianni e vorrei dirvi che grazie a questa era  iper tecnologica mai come in questo momento sto vivendo la mia città così da vicino,x questo vi ringrazio dicuore e spero possiate così essere spronati a offrire sempre di più,GRAZIE!!

Carissimo Giovanni,Grazie a lei per aver scelto Vivimonopoli. Net. Non so da dove ci scrive, sarebbe bello saperlo.Ci saluti la sua famiglia e tutti i monopolitani che vivono nella sua regione. Con tanta cordialità DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

Monopoli, 3 settembre 2007

mail di richiesta informazioni da parte di
Leo
Vorrei ringraziare anch’io il mio concittadino per aver offerto il suo disinteressato
contributo al pubblico dibattito sulle candidature a sindaco per le amministrative
del 2008. Ma il prezioso suggerimento non può che farci riflettere su di un dato
incontrovertibile già ampiamente riscontrato: lo stato pietoso della politica
monopolitana. La cittadinanza ne avverte la fragilità se non l’inconsistenza e guarda
con speranza messianica alla proverbiale società civile. Riesce a leggere nelle
insopportabili autocandidature degli ultimi mesi non l’afflato sincero di chi si
offre al servizio della comunità con l’obiettivo del progresso comune, ma
l’incontenibile desiderio di scalata al potere dei soliti carrieristi, fin troppo
famosi ormai per il loro appetito primordiale. E di conseguenza reagisce rifuggendo
dalla politica.
Il confronto tra i partiti non riesce a sterzare verso un chiaro sbocco
programmatico, ma ci si avviluppa attorno inconsistenti dibattiti su improbabili
metodi di selezione dei candidati (sondaggio) e sul personale gradimento di questo o
quel candidato da parte delle oligarchie del ceto politico. Anche dietro le quinte
del nuovo Partito Democratico, al di là dei pubblici propositi di rinnovamento dei
metodi di selezione della dirigenza e di scelta delle candidature con massicce dosi
di plurale partecipazione, vi è un vorticoso lavorio di spartizione delle poltrone e
delle candidature con l’ausilio di sofisticati bilancini. In questo quadro desolante
le fughe in avanti di populisti e demagoghi sono all’ordine del giorno. In questo
caos chiunque avanza la propria assurda pretesa alla poltrona di sindaco, senza
preoccuparsi di indicare un progetto, una proposta, lo straccio di un’idea che dia
prospettiva di crescita comune. In democrazia è chiaro si vince con i voti (ammesso
si abbiano), ma si governa con le i
dee. E’ questione di contenuti, di saper interpretare le sfide del futuro, di saper
dialogare con la gente senza cavalcarne ogni desiderio o paura, é questione di
assunzione di responsabilità, la politica è serietà, coerenza valoriale, cammino
costante verso il bene comune, capacità di scelta ponderata ma decisa, servizio non
strumento di carriera, ragionamento non urla incomprensibili, dialogo serrato e
produttivo tra fazioni contrapposte non guerriglia senza esclusione di colpi,
competenza non impreparazione, formazione intellettuale e tecnica, risultati
acquisiti non il nulla!
Chi chiede di essere promosso a sindaco provenendo dalla maggioranza di governo deve
sentirsi impegnato a rivendicare i risultati del suo quinquennale “prodigarsi per la
città” o altrimenti rimanere in silenzio. Chi aspira a divenire maggioranza dimostri
il fallimento dell’amministrazione o taccia.
I TRASFORMISTI dovrebbero sentire il dovere di saltare un turno dopo aver imbrogliato
i propri elettori con i loro interessati salti della quaglia.
Chi invoca di essere ben accetto da tutti, come il barbiere di Siviglia, deve
dimostrare la consistenza e l’ampiezza del suo consenso non renderci edotti sulle
proprie fantasie.
Se le coalizioni manifestassero buonsenso e lungimiranza dovrebbero accordarsi per
tagliar fuori dal gioco chi si appresta a dar vita ad improbabili coalizioni
pseudo-centriste e pseudo-moderate col solo scopo di vendere al miglior offerente,
senza vincoli di coerenza o se vogliamo di semplice pudore, il proprio (si spera
misero) patrimonio di voti. Destra e sinistra si mettano d’accordo per rifiutare il
ricatto in fase di apparentamento e se la giochino alla pari in una competizione
leale e fondata sui contenuti! I partiti si aprano alla cittadinanza discutendo
insieme del futuro comune, traendo spunto per arricchire l’elaborazione
programmatica. All’interno delle liste elettorali vinca il merito, non la
raccomandazione. La qualità soppianti il “giovanilismo” imperante: la giovane età non
è sempre sinonimo di virtù. Le forze migliori della società abbandonino il loro
altero distacco dalla politica e si adoperino senza balzi in avanti per rifondarla
conferendole nuova linfa e più alto spessore.
Altrimenti saremo sempre costretti ad operare la solita complicata scelta alla
ricerca del meno peggio.
Saluti e cordialità.
Leo
Carissimo Leo,
elevare il livello qualitativo della politica è senz’altro una priorità. Siamo tutti chiamati ad operare in tal senso e nonostante la lunga ed articolata sua missiva, anzi lo definisco documento politico, abbia ritenuto opportuno pubblicarlo perché è strumento essenziale Ed importante per ulteriori approfondimenti e confronti politici senza dei quali la nostra comunità rischierebbe di scivolare ancora più in basso.
Tanta cordialità
DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

E-mail di richiesta informazioni da parte di
GIACOMO

CARISSIMO MIMMO DE RUSSIS (sai chi sono il grande....tifoso del monopoli)
MI TROVO A TORONTO (CANADA) DA MIEI PARENTI IN VACANZA TI SCRIVO PER DIRTI QUI IN
CANADA CI SONO MOLTI MONOPOLITANI ANCHE DI TERZA GENERAZIONE, MA DI MONOPOLI NON LA
DIMENTICANO MAI, PERCHE' TI DICO QUESTO,VOGLIONO CONOSCERE LA STORIA DI MONOPOLI.
TI DIRO' HO CERCATO DI DIFFONDERE IL SITO "VIVI MINOPOLI" E NE SONO RIMASTI
MERAVIGLIATI, DAL MODO CHE TU PROPONI COMMENTI E OTTIMI VIDEO  DI VARIE
MANIFESTAZIONI.
MIMMO QUESTI AMICI MONOPOLITANI MI CHIEDONO, ANZI DI DIRTI A TE E ALLA TUA REDAZIONE,
UN SERVIZIO SULLA STORIA O MEGLIO LE ORIGINE DI MONOPOLI.
QUEL SERVIZIO DI Renzo Dibello sul plastico di Vincenzo Saponara MI DICONO CHE E'
MERAVIGLIOSO, PERO' SE C'ERA UN COMMENTO SAREBBE ANCORA PIU'
BELLO.
VOGLIONO CONOSCERE PUNTI DI MONOPOLI SIA DEL CENTRO STORICO ANCHE DELLA CITTA'
MURATTIANA, CONTRADE,BE TUTTO QUELLO CHE AVVIENE NELLA NOSTRA MERAVIGLIOSA MONOPOLI. 
MIMMO DETTO TRA I DENTI VISTO CHE C'E' QUESTO SITO ESCUSIVAMENTE SU AVVENIMENTI DI
MONOPOLI BE MI SENTO IL DOVERE DI DIRTI PENSIAMO ANCORA DI PIU' A QUESTI MERAVIGLIOSI
MONOPOLITANI SPARSI NEL MONDO.
( MIMMO E ALLA REDAZIONE AVETE VOLUTO LA BICICLETTA E ORA PEDALATE)
HA DIMENTICAVO TI PORTERO' UN FILMATO DA TORONTO QUANDO L'ITALIA CAMPIONE DEL MONDO
COSA E' SUCCESSO
BE SALUTI A TUTTI DA TORONTO 
CIAO
GIACOMO

Carissimo Giacomo,
Grazie perché sei diventato ambasciatore di Vivimonopoli a Toronto. Non pensavo di suscitare insieme a tutta la mia redazione tanto entusiasmo e meraviglia  e di svolgere un ruolo delicato ed importante per i nostri connazionali che vivono oltre oceano. Approfondiremo molti aspetti  da te sollecitati anche sul piano storico e di scorgere lo sguardo su tutta la città compreso le nostre meravigliose contrade.
Ne approfitto per salutare con tantissimo affetto ed amicizia tutta la comunità monopolitana che vive a Toronto e spero un giorno di poterli raggiungere insieme a qualcuno della nostra redazione oppure saranno loro a raggiungerci a Monopoli.
Un abbraccio forte a tutti monopolitani di Toronto e salutateci tutti i pugliesi e gli italiani che vivono nella grande città del  Canadà.
DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE

E-mail di richiesta informazioni da parte di
Vito Salerno
Egregio direttore De Russis,so di non farle piacere con questa lettera anche perchè
mi riferisco ad una rubrica che lei tiene su un'altra testata (CANALE7).All'inizio mi
piaceva sentire l'On. Alba rievocare i tempi politici passati.Ma nelle ultime puntate
la trasmissione si è trasformata in un auto incensamento del suddetto Onorevole.Come
sono bravo,come sono bello,come sono onesto,come sono capace e così via.Nella ultima
puntata rievocava la costruzione del Lido Egnazia, vantandosene.
Io devo ricordare all'On. che per fare quel lido
è stata interrata e resa inutilizzabile una mena che raccoglieva,da tempo immemore,
le acque di scolo della zona a monte impedendo gli allagamenti.Andate a chiedere
infatti ai proprietari dei terreni e delle case cosa succede da allora quando piove
forte!Gli allagamenti non si sono contati da allora in poi.E questo è il rispetto del
Territorio?
Inoltre proprio il Lido Torre egnatia è uno di quegli stabilimenti balneari che si
sono appropriati di gran parte della spiaggia del Capitolo,come si legge in alcune
lettere di questa stessa rubrica.
Altro che "non ho tratto nessun vantaggio dalla politica".
So di averle inviato una lettera scomoda,ma spero vorrà pubblicarla lo stesso.
Sinceramente.
 
Carissimo Sig Salerno,
anche le lettere scomode vanno pubblicate, se si ha coraggio di rispettare libertà e pensiero dei nostri Telespettatori. Anche se la rubrica televisiva riguarda Canale 7, non mi sottraggo al confronto. Anzi mi offre la possibilità di ribadire ed affermare che se sul litorale lato mare del capitolo di Monopoli,sin dagli anni 50 e 60, invece del cemento,  si fosse salvaguardata tutta la costa e l’area a ridosso del mare, oggi Monopoli avrebbe avuto una delle coste più belle d’Europa. Lei immagini cosa sarebbe stato il litorale capitolo senza ville o hotel a ridosso del mare? Purtroppo la cementificazione della costa è stata una delle scelte non felici della classe dirigente di allora. Le dico questo, perché, nei primi giorni di agosto sono stato in vacanza a Senigallia nelle Marche. Tutti gli insediamenti  alberghieri sono stati realizzati al di la della strada ossia sul lato monte e nessun insediamento  è stato realizzato sul mare. Però vi sono alberghi costruiti sulla parte monte alti anche  decine di piani. Tutti i lidi che, a Senigallia chiamano Bagni, non sono a pagamento. Ci sono spiagge libere però in molti lidi si pagano i servizi. Lei immagini che il bagnasciuga ovvero la distanza tra la prima fila degli ombrelloni e il mare delle spiagge bellissime di Senigallia è di almeno dieci metri.
Relativamente alla lama che attraversava Lido Torre Egnathia, bene, non sono in grado di verificarlo, anche se mi propongo di approfondire con razionalità e spirito critico questo aspetto. Purtroppo per una serie di ragioni storiche ed urbanistiche ne io, ne Lei possiamo tornare indietro, perchè le ribadisco, secondo me, per salvaguardare la costa, le amministrazioni di allora, non avrebbero dovuto concedere permessi edilizi per costruzioni sul litorale. Ormai i diritti sono stati acquisiti e nessuno può contestarli o disconoscerli, però la battaglia per evitare altri scempi o deturpazioni del territorio costiero, la potremo fare insieme a Lei e a quanti Telespettatori hanno a cuore il futuro della nostra città. Ritengo infine che l’on Enrico Alba ha realizzato un insediamento produttivo sul litorale, ed è un fiore all’occhiello; molti altri invece hanno realizzato ville per scopi personali! Comunque sia l’On Alba, visto che Lei ha seguito molte puntare di Linea Mediterranea, si è speso molto per la comunità realizzando moltissime opere e gliene indico soltanto tre: Strada provinciale Castellana Grotte -Selva di Fasano con viale alberato che conduce al Santuario di Antonelli, Strada Fransisco Mare che collega il capitolo alle colline, l’insediamento produttivo della ceramiche con l’arrivo del metano a Monopoli sin dagli anni ’60.
Cordiali Saluti
DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE) 


scusatemi volevo farvi i complimenti per aver realizzato vivimonopoli, ottima idea,
In bocca al lupo.
Mimmo
Grazie per i complimenti
DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

sommessamente vorrei suggerire di inserire tra i candidati sindaci una persona che
forse potrebbe fare eventualmente il sindaco con competenza e disponibilita'
superiore ad altri candidati, tutti tra l'altro degni di potersi candidare. Io
proporrei il Dott. Conversano Antonio fondatore dell'ANT, non penso abbia bisogno di
presentazioni.
Oltre al dott. Conversano, secondo il mio modestissimo parere, un'altra persona
candidabile potrebbe essere il sig. Longano Reno. Ha dimostrato grandi doti
imprenditoriali ed umane, sarebbe anche lui un degno Sindaco dela nostra bellissima
Monopoli.


Caro Telespettatore Web,
grazie per il suo contributo ed apprezzo molto la sua proposta perchè i due candidati da Lei proposto ovvero il Dott Antonio Conversano e l'imprenditore Reno Longano, godono della mia stima e potrebbero dare una svolta storica alla nostra città qualora accettassero di candidarsi o i partiti intuissero il grande apporto che potrebbero dare, da candidati-Sindaco, a Monopoli.
Cordiali saLuti
DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)


Ho letto le critiche alla gestione turistica del Capitolo e penso che posso dare un contributo, dato che sono di Monopoli ma lavoro in Versilia.
Li' le spiaggie sono più pulite ed ordinate e c'è spazio tra uno stabilimento ed un altro, e c'è molta spiaggia libera al contrario di quì (vedi situazione tra Torre Egnazia e Sabbiadoro ed oltre).
C'è il controllo igenico dei chioschi e l'abusivismo è punito.
Ci sono i vigili urbani che controllano le strade ed anche le spiaggie ed è vietato accendere i fuochi e sparare razzi.
Anche le discoteche devono rispettare la legge e non possono impedire alla gente di dormire (vedi caso Masseria Garrappa).
Un mio parente mi dice che in Francia è anche così e forse più ordinato.
Penso infine che se non ci diamo una regolata il nostro turismo peggiorerà e verremo considerati Terzo Mondo.
Distinti Saluti.
Elio
 
Caro Elio,
concordo con quanto, da Lei, esposto con chiarezza.
 
DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)


Salve, mi chiamo Domenico abito a Monselice (PD).
Sono un monopolitano grande tifoso dei colori biancoverdi. Per ragioni di lavoro sono
costretto insieme alla mia famiglia a stare lontano dalla mia bellissima città.
Aspetto un bambino che aimee nascerà a Padova ma nel suo sangue scorrerà sempre
quello monopolitano.
Vi ringrazio, perchè con questo sito web mi sento vicino alla mia città.
Un grazie di cuore e continuate così.

Domenico
Caro Domenico,
grazie per la sua misisva che ci inorgoglisce perchè riusciamo a ridurre le distanze dal Suo luogo natìo ovvero Monopoli. Noi con grossi sacrifici economici e personali abbiamo creato la Prima TV Web di Monopoli e confidiamo di offrire una informazione puntuale ed esclusiva.
Grazie ancora e ci saluti la Sua famiglia.
Forza Monopoli, Forza Biancoverdi.
Cordiali saluti
DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)



la grafica è migliorata anche se il tutto rimane abbastanza confuso e disordinato.
I contenuti lasciano a desiderare come prima, forse con un leggero peggioramento, se
possibile.
datevi una stretta o la gente vi abbandonerà se non lo ha già fatto.
con sincerità
Leo

Gentile Telespettaore Web,
noi siamo liberi e pertanto pubblichiamo anche le lettere che ci muovono critiche. Premesso che siamo in agosto e alcuni giornalisti tra cui il sottoscritto ma anche altri tecnici e giornalisti hanno goduto di un periodo di ferie. Premesso che non siamo la Rai o canale 5, ma siamo TV Web che con grandi sacrifici sta affrontando una realtà nuova e globale. Premesso che in estate l'informazione si occupa soprattutto di sagre e concerti. Vivimonopoli ha già fatto uno sforzo grafico regalando ai telespettatori Web una nuova veste grafica e in riferimento alla sua puntualizzazione sui contenuti, tenteremo di rispondere concretamente alla sua sollecitazione augurandoci che lei non perda il contatto con la nostra emittente.
Cordiali saluti
DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE


Egregio De Russis, dal mio gommone al largo del Capitolo ho potuto constatare che il Sig Paolo M. ha ragione: gli stabilimenti balneari di Monopoli

non rispettano i limiti stabiliti dalla Legge finanziaria.

E allora Le chiedo se gli amministratori di Monopoli (sindaco e giunta) rischiano qualcosa per non aver rispettato la Legge.

O il 25% è solo una indicazione di massima senza sanzione?

Sinceramente

Felice Sabatelli - Fasano

Carissimo Sig Sabatelli,

Le confermo che anch'io ho avuto la stessa impressione, le posso garantire , così come abbiamo fatto fino ad oggi, che questa problematica, sarà sottoposta, al Sindaco ma anche all'Assessore al ramo. Però mi rincresce che questa battaglia venga portata avanti soltanto da pochi cittadini, e la stessa Giunta che è di centro-Sinistra ed ha una componente verde non ponga con urgenza la problematica che lei, insieme ad un altro nostro TelespettatoreWeb ha messo in rilievo con efficacia.Aspettiamo anche una risposta dalla 'amministrazione Comunale, anche perchè mi consta che in tanti anche politici seguono le nostre rubriche televisive.

Grazie per la missiva e le pongo cordiali saluti.

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

--------------------------------------------------------------------------------

 

Sent: Wednesday, July 18, 2007 2:06 PM

Subject: La città che vogliamo

From: "Francesco Morgese

Salve e complimenti per il sito. Siamo in tanti ad amare questa città, e

tutti vorremmo vederla finalmente crescere, vorremmo viverla appieno,

vorremmo fosse il vanto del sud barese, anzi della Puglia intera! Perchè

non prendete un'iniziativa (es. un forum, o uno spazio sul Vs. sito) atta

a capire cosa vogliono i monopolitani (e non) dalla propria città.

Cerchiamo di capire che indirizzo si vuole dare a questo paese, ormai in

balia delle onde (ovviamente rappresentate da una classe politica

inefficente ed innefficace, e che sopratutto non sà decidere!). Sarebbe

bello sentire il parere dei cittadini, sicchè i politici che verranno,

possano capire cosa vuole veramente la gente e di conseguenza, (si spera

ovviamente) possano attivarsi. E' quasi utopia lo sò, ma un tentativo si

può fare. Sarebbe bello anche poter presentare dei progetti, delle idee

per lo sviluppo della nostra Monopoli. Personalmente credo che l'unico

sbocco (economico) che questa città può avere è quello turistico, che a

differenza di quanto molti pensano, è una vera e propria industria ad

alto valore aggiunto; orbene noi abbiamo delle grandi risorse, naturali e

non, ma nessuno le sa sfruttare a dovere. Mi riferisco (direte: questo ha

scoperto l'acqua calda...)al nostro splendido litorale, e al nostro bel

porto. Ma ve lo immaginate un porto turistico nel centro del paese?

Immaginate una splendida piazza lastricata con tanto di monumento al

posto di quell'orribile parcheggio per auto che il nostro porto è

diventato? Immaginate quanto lavoro si porta in questa maniera nella

nostra citta? Immaginate come si svilupperebbe in meglio il nostro centro

storico? Certo bisognerebbe anche abbattere quell'ECOMOSTRO rappresentato

dal Cementificio. Possibile mai che nessun politico monopolitano si sia

realmente e concretamente interessato all'abbattimento di quell'orribile

struttura? Vedete, i nostri politici non sono nemmeno furbi:

l'abbattimento di quella struttura potrebbe essere il cavallo di

battaglia di una campagna elettorale con una risonanza, direi,

nazionale!!! Com'è possibile che nessuno se ne sia occupato, o, se

qualcuno lo ha fatto, non ci ha messo nè l'impegno nè la costanza per il

conseguimento dell'obiettivo! Sono sicuro che i monopolitani pagherebbero

di propria tasca per abbattere quella struttura ormai anche pericolosa

per la salute di noi tutti! Scusate lo sfogo, ma qui non se ne può

veramente più! Non si deve più perdere tempo! Bisogna far capire a chi ci

governa che noi monopolitani innamorati della nostra città, siamo

assolutamente insoddisfatti!

Vi saluto cordialmente

Francesco Morgese

 

Carissimo Francesco grazie per la Sua bellissima lettera.La nostra

Televisione Web punta a valorizzare le bellezze della nostra città e

talvolta come Lei ha fatto nella Sua lettera, ad indicare soluzioni. Tra i

politici vedo scarsa determinazione, poca voglia di fare per la città, noto

presappochismo ed emerge sempre più il tirare a campare. Ha ragione Lei che

indica che tanto di più si può fare, Lei ci sta provando e trova in

VIVIMONOPOLI un grande alleato. Relativamente al forum abbiamo preferito

aprire un forum con le lettere al direttore perchè il rischio che si

finirebbe per banalizzare tutto, anche se in futuro non escludiamo che lo si

possa realizzare. Intanto i Telespettatori e cittadini hanno molti spazi per

proporre idee e denunziare le cose che non vanno, come ad esempio questa

rubrica.

Grazie, continui a seguirci e a proporre.

Un cordiale saluto

DOMENCIO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

--------------------------------------------------------------------------------

From: Paolo

Sent: Monday, July 16, 2007 12:28

PMSubject: Spiagge e finanziaria

Caro Direttore, belli i filmati sulle calette monopolitane.Sono belle anche le spiagge,come quella del capitolo.Però a Monopoli la legge non viene applicata.La finanziaria 2007 dice che ogni comune costiero (senza eccezioni) deve ridurre ad un massimo del 25% le spiagge in concessione.Chi va al capitolo si accorge che così non è.La spiaggia di torre Egnatia (il Duna) ad esempio è chiaramente sproporzionata: è illegalmente estesa.Evidentemente i proprietari hanno Santi in Paradiso.Comunque il totale degli stabilimenti del capitolo supera il 50% della estensione disponibile.Non sarebbe il caso di farlo notare?Per quale motivo,per fare rispettare la legge bisogna per forza rivolgersi alla Procura?Il municipio è chiaramente inadempiente!Lo riconosca e si adoperi.

Distinti saluti.Paolo M.

Carissimo Paolo, La ringrazio della sua missiva che rappresenta uno spaccato delle cose che non vanno nella nostra città. Avrei voluto che del problema che Lei mi sottopone, se ne fosse già occupata l'Ammnistrazione Comunale che ha anche una riconosciuta componente verde al suo interno. Così non è stato ed allora o ce ne occupiamo noi ovvero Lei come cittadino e noi come Televisione Web appena costituitasi, oppure come Lei sostiene, se ne occuperà la Magistratura quando qualche cittadino indirizzerà precisa denunzia. Da Palazzo di città si risponderebbe, peraltro, che il demanio è un settore che rientra nelle competenze del Ministero dell'Economia, ex dicastero delle Finanze. Insomma finiremmo per allungare gli iter burocratici ossia di insabbiarci.Proposta. D'altro canto pur non avendo misurato con il centimetro gli spazi di spiaggia occupati dai privati, le percentuali previste dalla Finanziaria 2007 ma anche dai recenti provvedimenti adottati dalla regione Puglia e sostenuti dall'Assessore alla trasparenza Guglielmo Minervini, sarebbero fortemente a favore dei gestori dei lidi. Ed allora formulo una proposta concreta:1) Istituire una commissione comunale bipartisan che regoli tutta la materia e faccia applicare le leggi;2) Imitare la gestione delle grandi spiagge ad esempio di senigallia (Marche) dove si pagano solo i servizi ma è libero l'accesso alla spiaggia.Invece la mancata promozione delle nostre spiagge e dei nostri stupendi lidi, finisce per appesantire i bilanci dei gestori di lidi che talvolta alzano i prezzi e chiudono le spiagge ai cittadini per recuperare qualche euro. Politica dei prezzi sbagliatissima che fa scappare turisti e cittadini. Allora cambiamolo questo modo di fare politica del turismo; noi di VIVIMONOPOLI siamo pronti e Lei insieme a tanti altri cittadini ci dia una mano. Cordiali saluti DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

--------------------------------------------------------------------------------

From: "giuseppe"

Sent: Monday, July 16, 2007 5:41

Ieri penso abbiate notato l'impatto sulla platea delle immagini girate dai soci della shura brambilla. Il degrado di alcune zone di Monopoli è stato restituito intermante da quella sequenza fortemente eloquente. Perché finora non avete prodotto un simile materiale d'inchiesta?Lo hanno fatto dei semplici giovanotti di buona volontà perché non vi siete cimentati voi giornalisti?Chiaramente se i video fossero sostanziati da un'incisiva attività di ricerca e di indagine avrebbero maggiore forza ed efficacia sia sull'amministrazione sia sulla comunità. Non credo abbiate contezza dello strumento che utilizzate. Però sono labilmente ottimista su di un vostro miglioramento. Il fatto che non vi siate fatti sedurre dall'anfotero, che cominciate a farvi domande sulla serietà di caricaturali progetti pseudo centristi fa ben sperare. Alla luce di questi timidissimi segnali c'è da sperare siate più orientati a perseguire il benessere comune. Solo se si riesce a pensare il bene comune si riesce a percepire che i balletti miserabili degli anfoteri e degli uniti e liberi nel caos sono strategie informate al proprio basso tornaconto. Cui prodest? E' questa la domanda da porsi.Una formazione senza contenuti, senza progettualità i cui esponenti sembrano degnamente incarnare l'aspetto più deterioredel populismo d'oggi non possono legittimamente e con autorevolezza porsi nello stesso spazio geopolitico occupato fino a non molto tempo fa dalla più grande forza democratica e popolare che ha condotto L'Italia fuori dalle secche dell'arretratezza economica e sociale con la forza di una politica impregnata di valori cristiani e popolari.Il centro non è la posizione di comodo dalla quale mercanteggiare il proprio peso elettorale vendendolo a destra o a sinistra in cambio di poltrone, ma il luogo dell'impegno a porsi al crocevia del dibattito politico inquadrandoquestioni e problematiche centrali, trovandone risoluzioni efficaci e capaci di garantire l'integrale progresso dell'uomo. Spero siate d'accordo.

Con cordialità Giuseppe

 

Caro Giuseppe,pubblichiamo anche questa sua lettera-invito-denunzia perchè è un contributo politico per il miglioramento della nostra città.Noi ci stiamo occupando della città, forse non siamo accorti talvolta da coprire tutte le situazioni ibride o di degrado che riguardano Monopoli, ci siamo comunque incamminati lungo un grande progetto editoriale che proprio in queste ore ha fatto registrare un record da guiness dei primati: oltre 50mila telespettaori web in poco più di 5 mesi, un successo strabiliante. Questo risultato non ci fa montare la testa ma siamo consapevoli che abbiamo un compito ancora più difficile e pieno di insidie.Proveremo a migliorarci anche grazie al suo contributo e dei tantissimi visitatori che ci seguono.Un cordiale saluto DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

--------------------------------------------------------------------------------

 

Oggetto : vivimonopoli.net: non posso crederci

Data : Sun, 15 Jul 2007

giuseppe

fino a quando non ho visto il servizio non ci credevo.

non ho creduto neanche al titolo del pezzo.

possibile si siano occupati di amministrazione? di

attività

consiliare? finalmente sì! Dopo quanti mesi di attività?

adesso mi aspetto diate seguito alle istanze dei cittadini

su traffico ed inquinamento producendo informazione vera ed

obiettiva. E pubblichiate i video inviati alla redazione dai

residenti dell’Impalata. Dopo la vignetta

sull’anfotero, le

timide ma pur valide perplessità del direttore espresse

sulla "coerenza" di certi ridicoli progetti politici, il

servizio sul rendiconto consuntivo, il resoconto sulla

partita di basket per disabili posso cominciare a credere

che il vostro lavoro stia acquisendo finalmente un accenno

di spessore contenutistico. Continuate così, con coraggio

e vigore, saranno i cittadini i primi ad accorgersi della

vostra opera e a ringraziarvi.

Caro GiusLen,

grazie per le prime parole di apprezzamento sul nostro lavoro che stiamo svolgendo negli ultimi tempi. Le anticipavo che è un lavoro faticoso e che con il tempo l'avremmo fatto perseguendo la strada più difficile ovvero della verità e della denuncia. Il problema delle antenne è inquinato da un contenzioso aperto sul quale non vorremmo entrare, quando si supererà questo problema, tra residenti e l'emittente locale Canale 7, intraprenderemo una battaglia comune alla popolazione. Non vogliamo essere strumentalizzati in questa battaglia. Anzi senza nascondermi Le dico che è giusto che l'unica emittente televisiva di Monopoli abbia la sua Antenna. Anche perchè i terreni alle TV nazionali e locali, non li ha concessi il Direttore di Vivimonopoli, li hanno venduti o affittati proprio i proprietari di quelle zone.

Grazie ancora GiusLen.

Un cordiale saluto DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

--------------------------------------------------------------------------------

Da : Anna longo

Oggetto : Vigili Urbani

Data : Thu, 12 Jul 2007 11:00:58

Gentile Direttore,vorrei segnalare un grave problema che

affligge da lungo tempo la nostra città: l'inadeguatezza

del corpo dei vigili urbani. Da anni Monopoli vive praticamente

senza l'ausilio della polizia municipale. I vigili sono in

numero irrisorio (o stanno in ufficio) e raramente è

possibile vederli in giro.E'più facile vedere un elefante

che un vigile in orario serale. Bisogna ritenere che la

popolazione monopolitana sia generalmente di buona indole

,dato che può fare anche a meno del corpo dei vigili

urbani.

Devo dire che un po' di colpa ce l'hanno anche i nostri

organi di stampa che mancano di segnalare con la dovuta

enfasi e con continuità questa macroscopica carenza

monopolitana.Lei cosa ne pensa? Saluti.

Anna Longo

Gentile Signora,

grazie per aver sollevato un problema che ormai si trascina da anni. Per me il corpo

di Polizia Municipale rappresenta il front-office di una città, ovvero ne rispecchia

la stessa immagine. Andare in una città turistica e incontrare un vigile che ti

accoglie con il sorriso e la massima cortesia rappresenta il fiore all'occhiello di

una comunità. Il numero di Vigili è esiguo però vanno ricercate tutte le soluzioni

possibili affinchè gli uomini del corpo di Polizia Municipale siano di più sulla

strada a contatto con i cittadini e con i loro problemi. Le farò due esempi per

rafforzare la sua tesi: Domenica I° luglio intorno alle ore 11.45 mi sono avviato

verso la località sabbiadoro percorrendo la litoranea. Ho impiegato circa 40 minuti

per raggiungere il luogo desiderato. Lungo tutto il tratto non ho notato la presenza

di Vigili Urbani nonostante vi fossero punte di traffico davvero intensissime. Al

ritorno intorno alle ore 18.00 stessa musica con assenza delle forze di Polizia

Municipale. Non conosco i motivi di questa situazione, peraltro in una giornata

infuocata e soleggiata e' sembrato strano che non fossero presenti i vigili in

località capitolo. Altro caso: per questioni di lavoro giornalistico mi ritrovo

SPESSO a percorrere il centro storico dove i turisti scansano le auto, e motorini ed

auto scansano i turisti. Davvero una vera impresa per chi vuole visitare una delle

parti più belle della nostra città OSSIA LA PARTE ANTICA. Addirittura alcuni turisti

l'altro giorno alle ore 18.00 mi hanno chiesto perchè il castello fosse chiuso. Giro

la domanda a chi ha la responsabilità. Però a parte questo episodio, appare del tutto

evidente che la città TURISTICAMENTE, in questi ultimi anni, ha fatto un enorme passo

indietro. Diro di più: sembra CHE nel centro storico sia aumentato il caos. Noi di

Vivimonopoli vigileremo e nei prossi

mi giorni faremo un tour nel centro storico e al capitolo per avere un'esatta visione

di quello che accade.

Grazie ancora e cordiali saluti

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

--------------------------------------------------------------------------------

from: damien

Sent: Saturday, July 07, 2007 6:28 PM

Subject: un monopolitano in belgio

ciao sn un belgo e sono di monopoli , amo il vostro sito e troppo bello e

mi fa piacere vedere le imagine della mia citta . mi piacerebbe che

mettete i video delle barche di monopoli .grazie

 

CARISSIMO TELESPETTATORE WEB,

ci scrivi dal Belgio e la tua lettera mi emoziona, ci emoziona, perchè conferma la straordinarietà del nostro strumento di comunicazione ovvero aver messo in rete la prima TV WEB di Monopoli che consente a tutti i monopolitani sparsi nel mondo e a tutti i pugliesi emigranti, di ritrovarsi e poter esprimere opinioni e guardare i filmati sulla propria città di origine. Siamo nati il 1° Febbraio 2007 e stiamo per raggiungere il record dei record ovvero 50mila Telespettaori WEb, in termini di audience diremmo che sono eccezionali, abbiamo appena cominciato e la sua richiesta di riprendere e farti vedere le barche ed il porto di Monopoli sarà esaudita, anche se, provasse a fare una ricerca più approfondita sul nostro sito, trovererebbe tanti servizi sul nostro mare e sulle nostre meravigliose barche.

Informa tutti i monopolitani e gli oriundi monopolitani che esiste questa TV Web che si chiama VIVIMONOPOLI e continui a seguirci.

Un abbraccio forte alla sua famiglia e a tutti i monopolitani e pugliesi chevivono in Belgio.

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

--------------------------------------------------------------------------------

Egregio, direttore,

vorrei per un attimo cogliere la sua attenzione e

quella dei websurfer su un problema più volte sollevato

all'Amministrazione Comunale e agli stessi proprietari dei

cantieri navali.

Vengo al dunque: i cantieri navali siti a largo Fontanelle,

ormai, vuoi per l'elevata quantità di lavoro, vuoi per

gli spazi ormai ristretti, sono diventati inopportuni e quindi

necessiterebbero di uno spostamento in un area più

idonea e soprattutto lontano dai palazzi che sorgono nelle

vicinanze. Infatti gli scarti della lavorazione , e

l'inquinamento acustico causato dell'utilizzo degli utensili

per la lavorazione del legno ha reso Cala Fontanelle una

vera e propria discarica. Chi abita ai primi piani, specie

d'estate, è costretto a stare con le finestre chiuse

poichè gli assordanti rumori rendono impossibile

riposare

specie nel pomeriggio. Le dirè di più proprio

sull'area in oggetto si sta edificando una palazzina che ha

il prospetto principale proprio sui capannoni del cantiere

che oscurano la vista del porto.

Non è da trascurare il problema della copertura dei

capannoni che è in eternit che ad occhio nudo risulta molto

degradata e rappresenta quindi un pericolo potenziale per

chi ci lavora e per chi vive nella zona circostante.

Sarebbe utile magari fare una breve clip,

da inserire nel vostro sito per dare una scossa alla

pubblica amministrazione e alla coscienza sociale.

Grazie comunque per lo spazio

che mi vorrà concedere.

Marcello67

Carissimo telspettatore Web,

la ringrazio per la lettera inviata a Vivimonopoli, il cui contenuto condivido in pieno. Purtroppo sta per scadere la legislatura, l'anno prossimo l'elettorato di Monopoli sarà chiamato alle urne, e uno dei problemi atavici, che frenano lo sviluppo turistico della città, e rappresentato dalla problematica da Lei esposta con puntuale descrizione, non è stAtO affrontatO con la ncessaria determinazione. Dopo circa 4 anni DELL'OPERATO di questa Amministrazione il problema da Lei esposto non è stato nemmeno sfiorato. E' stato approvato il PUG ovvero il piano Urbanistico generale, e chissà tra quanti anni, ad esempio, sarà spostata la cantieristica nella cava a Nord della città. Nei prossimi giorni noi approfondiremo con filmati questa problematica da Lei sottoposta alla nostra attenzione, sperando di offrire un contrIbuto giornalistico e di una realtà che deprime l'intera area portuale. GRAZIE A LEI PER LA COLLABORAZIONE, INSIEME REALIZZERMO UNA CITTà MIGLIORE.

Cordiali saluti

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

 

 

--------------------------------------------------------------------------------

E-mail di richiesta informazioni da parte di

MIRKO

CARO DIRETTORE, COME VEDE C'E' PIU' DI QUALCUNO CHE LA PENSA DIVERSAMENTE

DA LEI.

PERO' QUESTO NON DEVE FARLA INALBERARE, PERCHE' ACCETERE LE CRITICHE FA

PARTE DEL SUO LAVORO DI GIORNALISTA(SEMPRE CHE RIENTRINO NEL LIMITE DELLA

BUONA EDUCAZIONE).

LEI NON AMMETTERA' MAI CHE CON QUEL SERVIZIO E CON LE RISPOSTE SUCCESSIVE,

SI E' DATO LA LEGGENDARIA ZAPPA SUI PIEDI. VA BENE ESSERE AMICI DI

QUALCUNO E PREGIARSI DEL LORO RISPETTO, MA QUESTO NON DEVE FAR APPANNARE

GLI OCCHI E LA PENNA DEL BUON GIORNALISTA.

LA CRITICA ALL'AMMINISTRAZIONE COMUNALE, FATTA IN QUELLA MANIERA, E'

RISULTATA FASTIDIOSA PERCHE' MOLTO, TROPPO DI PARTE.

UN COLPO AL CERCHIO E L'ALTRO ALLA BOTTE........RICORDA QUESTO FAMOSO

DETTO?

SCUSANDOMI PER IL DISTURBO ARRECATO, LA SALUTO CON CORDIALITA'.

Caro telespettatore Web

spero di non prendere mai impegni con Lei e comuque sia qualora dovessi prenderli li rispetterò. E' Inutile che lei giri intorno al problema, l'Amministrazione ha preso degli impegni e non li ha rispettati. Tutto qui. Molto e meglio di me si sono espressi con parole di cortesia e di amicizia nei confronti della famiglia Ladisa, sia il sindaco che il Capogruppo della Margherita Risimini, nel corso dell'incontro del 15 giugno. Se vuole le faccio ascoltare anche la registrazione. così si meraviglierà che oltre al sottoscritto ci sono altri amici dei Ladisa più autorevoli di me in città!!!! Però qualcuno parla bene ma razzola male !!!!!!!

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

 

 

--------------------------------------------------------------------------------

E-mail di richiesta informazioni da parte di

giuseppe

non avevo letto la mail di Mirko.

la prova dello scollamento del suo sito persino dagli

ambienti dei tifosi più accaniti è lì nelle parole di quel

supporter biancoverde. Ormai lei è l'ultimo giapponese

asserragliato nella foresta degli interessi calcistici e

personali a condurre aspramente questa battaglia contro le

sue stesse istituzioni da un sito che porta il nome della

sua città. Arriva ad appigliarsi all'ombra di uno pseudo

alibi per puntellare le tesi dei famelici Ladisa. Di tutto

pur di non approfondire le ragioni del suo comune. Ma le

passa mai per la mente che i Ladisa non sono stati costretti

da nessuno ad intraprendere questa avventura

imprenditoriale? Le passa mai per la mente che da buoni

imprenditori dovrebbero fare a meno di pretendere

continuamente soldi della collettività per una propria

iniziativa volontaria? Le passa mai per la mente che

dovrebbero rispettare di più sia la nostra rappresentanza

politica sia i cittadini risparmiandoci indegni teatrini e

disdicevoli dichiarazioni? Le passa mai per la mente che

l'intrapresa

comporta dei costi e costitutivamente dei rischi che i

baresi non avranno mancato di calcolare? Le passa mai per la

mente che è ridicolo protestare dopo aver incassato

centinaia di migliaia di euro di contributi mentre altre

realtà ben più importanti sono rimaste a guardare? Le

passa

mai per la mente che questa sua caparbia ed irrazionale

esposizione a favore del pallone possa anche ledere il suo

profilo professionale e la sua credibilità? Le passa mai

per la mente che a Monopoli c'è tanta gente seria e

responsabile

che ha capito il tenore e lo spessore di questo baraccone

circense e dei suoi protagonisti? Io penso di sì, ma i

fatti appunto ci dimostrano che il calcio non è solo una

questione di passione. Cordialmente come sempre

Caro Giuseppe Lentini,

può scrivere quello che vuole ma non si lasci andare a commenti che vadano oltre. Forse gli interessi personali li ha sempre utilizzati lei nella sua vita, io mai. Le dico mai. Anche in questa vicenda. Anzi la pubblicaione di questa lettera dimostra a tutti e non solo a lei che non ho e non abbiammo scheletri negli armadi. Con grande sincerità le dico anche che con i Ladisa ho un rapporto di amicizia e di stima così come ho rapporti di amicizia e di stima con molti amministratori comunali. Pertanto pur pubblicando la lettera la prego di rimanere nell'ambito del rispetto delle persone e dell'onestà che le contraddistingue. Invece di guardare la pagliuzza nell'occhio dell'altro guardi alla sua trave che ha dentro di sè. Insieme a migliaia di cittadini, dico migliaia, condivido la passione per il calcio. Tutto qui.Non si allarghi troppo a considerazioni socioligiche e politiche che non hanno senso. Si ricordi anche che i giapponesi nella foresta sono migliaia compresa una signora che ieri sul lido di una spiaggia mi ha fermato e con molta sorpresa mi ha comunicato che è una grandissima tifosa del Monopoli e segue tutte le radiocronache che faccio e si diverte tantissimo. Il fenomeno è molto più grande di quello che io e lei possimao immaginare. Altro che ultimo giapponese. Si ricodi anche che il calcio è un gioco.

Cordiali saluti.

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

 

 

--------------------------------------------------------------------------------

E-mail di richiesta informazioni da parte di

COSIMO

VORREI CHIEDERE AL DIRETTORE DE RUSSIS SE FINALMENTE CI POTESSE ELENCARE

QUALI SONO GLI IMPEGNI PRESI DAL COMUNE DI MONOPOLI VERSO LA SOCIETA' DI

CALCIO, QUALI QUELLI ADEMPIUTI E QUALI QUELLI DISATTESI.

GIUSTO PER CAPIRNE QUALCOSA DI PIU'.RINGRAZIANDOVI ANTICIPATAMENTE.

 

Rispondo con piacere alla sua missiva. Le raccomnado pero' di giocare a carte scoperte ovvero che lei firmi cone i suoi dati anagrafici la sua richiesta così il gioco diventerà più democratico.

Ai Ladisa è stato promeaso sin dal primo anno dal Sindaco la cittadinanza onoraria e nel corso dello scorso anno con documento siglato anche dal primo cittadino il 14 luglio 2006 quanto segue:

- sponsorizzazione ac monopoli: 200 mila euro;(il Monopoli ha ottenuto solo 125mila + iva)

- campo C (non consegnato all'Ac Monopoli ed adibito a parcheggio)

- ristrutturazione e consegna della palestra adiacente lo stadio Vito Simone Venezinai. (non consegnata)

Nel corso dell'incontro del 15 giugno 2007 l'Amnministrazione si è impegnata a:

- risolvere le vecchie incombenze;

- a ristabilire un rapporto di collaborazione e fiducia;

- ad impegnarsi presso gli imprenditori di Monopoli a trovare finanziamenti per l'Associazione Calcio Monoppoli.

 

- ad oggi 28 giugno 2007 l'Amministrazione non ha dato nessuna risposta

CordiALI sALuti

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

 

 

--------------------------------------------------------------------------------

from: Brescia Giuseppe

Salve mi chiamo Brescia Giuseppe sono nato a Monopoli e vivo a Stoccarda (Germania) e vorrei sapere come fare a mandare dei filmati ,oppure scaricarli se e possibile , grazie e arrivederci.

Un grazie grande a Giuseppe Brescia che ci segue da Stoccarda. E' sempre emozionante rispondere ad una lettra che arriva dall'estero. I nostri tecnici si metteranno in contatto con Lei e ci aiuti a diffondere anche in Germania VIVIMONOPOLI. Continui a seguirci e ci saluti tutti i monopolitani di Stoccarda e la sua famiglia.

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

--------------------------------------------------------------------------------

From: "giuselen"

Sent: Tuesday, June 26, 2007 11:23 AM

Subject: re: vivimonopoli.net: gelo

la ringrazio per la sua puntuale risposta e l'evidente intento di non

sottrarsi al confronto con la sua utenza. Questo le rende merito.

mi riservo di farle dei rispettosi ma approfonditi e schietti commenti sulla

mail precedente a cui per mancanza di tempo non ho risposto.

per quest'ultima missiva le dico solo che mi piacerebbe si dia seguito ai

buoni intenti cercando di valutare ed approfondire anche le ragioni della

nostra rappresentanza istituzionale, invece di metter su servizi dai toni

troppo accesi e troppo propensi a sostenere i Ladisa.

non dimentichiamoci di essere prima di tutto monopolitani e poi tifosi!

saluti e cordialità

Carissimo Giuseppe Lentini,

le rispondo nuovamente e brevemente con la schiettezza di sempre. Sono amico della famiglia Ladisa e non rinnego nè amicizia e nè simpatia. Però devo confessarle che nessuno vuole anteporre i problemi della città alle tematiche del calcio. Tutt'altro: siamo sempre pronti a sostenere i cittadini e le loro rivendicazioni. Mi consenta però di riportare il calcio nel suo ambito naturale: è il gioco più bello del mondo e noi che lo amiamo lo vogliamo sempre più bello anche se talvolta ci sono episodi disgustosi. Migliaia di cittadini monopolitani amano il gabbiano ed i colori biancoverdi:lasciamo che per due ore la settimana possano godere di uno spettcaolo sportivo e zeppo di passione.

Cordiali saluti

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

 

 

--------------------------------------------------------------------------------

From: "MIRKO"

Sent: Tuesday, June 26, 2007 7:52 PM

Subject: vivimonopoli.net: LETTERE AL DIRETTORE

HO APPENA VISTO IL SERVIZIO SULLA SITUAZIONE ATTUALE DELLA CRISI AC

MONOPOLI/AMMINISTRAZIONE COMUNALE, E NONOSTANTE IL CALDO CONSIGLI BEN

ALTRI PASSATEMPI, HO DECISO DI DIRE LA MIA SU QUESTA QUERELLE CHE

PUNTUALMENTE, OGNI FINE CAMPIONATO,SI MATERIALIZZA.

LE SCRIVO PERCHE' SONO RIMASTO MOLTO DELUSO DAL SUO COMMENTO, PUR

CONOSCENDOLA COME APPASIONATO TIFOSO E PORTATORE SANO DI ENTUSIASMO.

DELUSO PERCHE' NON CREDO CHE L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE POSSA ESSERE LA

CAUSA DI TUTTI I MALI CHE PUNTUALMENTE OGNI ANNO LA LADISA FAMILY METTE IN

PIAZZA.BASTI RICORDARE QUELLO CHE L'AMMINISTRAZIONE COMUNALE HA VERSATO

SOTTO FORMA DI SPONSOR IN 4 ANNI. E BASTI RICORDARE TUTTO QUELLO CHE ALTRE

GLORIOSE SOCIETA' SPORTIVE DI MONOPOLI NON HANNO RICEVUTO.

DELUSO PERCHE' SI DANNO TUTTI I MERITI A UNA PARTE E TUTTI I DEMERITI

ALL'ALTRA.

DELUSO PERCHE' NON CREDO CHE L'AMMINISTRAZIONE VOGLIA PUNIRE LA FAMIGLIA

LADISA IN VIRTU' DI FANTOMATICI TORTI SUBITI, ANCHE PERCHE' ESSENDO

RELATIVAMENTE VICINE LE PROSSIME ELEZIONI COMUNALI, TUTTO VORREBBE

L'AMMINISTRAZIONE TRANNE QUELLO DI METERSI CONTRO I TIFOSI.

DELUSO PERCHE' I LADISA PRENDENO A PRETESTO DELLE LORO DIMISSIONI LA

MANCATA CONCESSIONE DELLA PALESTRA E DEL CAMPO C. MA LE PARE CHE UNA

SOCIETA' SANA, CON ALLE SPALLE QUATTRO ANNI DI SUCCESSI, SUPPORTATE DA

MIGLIAIA DI TIFOSI CHE HANNO FATTO PARLARE LA STAMPA NAZIONALE PER IL LORO

ATTACCAMENTO ED ENTUSIASMO, LE PARE CHE SI MOLLI TUTTO PER UN CAMPETTO ED

UNA PALESTRA? A ME PARE TANTO CHE SIANO PRETESTI PER AIZZARE ANCORA DI

PIU' LA GENTE E QUINDI CHIEDERE CHIEDERE E ANCORA CHIEDERE......

CARO DIRETTORE, HO QUALCHE ANNO PIU' DI LEI, NE HO VISTE TANTE PER NON

DIRE TUTTE, HO SCALATO LE VARIE FASI DEL TIFOSO: DALL'ENTRATA A SGROSCIO

AD ABBONATO DI CURVA PER POI PASSARE AD UNA PIU' TRANQUILLA GRADINATA FINO

A RAGGIUNGERE LA PACE DEI SENSI IN TRIBUNA.

QUESTO PER DIRE CHE I LADISA FAREBBERO BENE A CHIEDERE DI MENO E A DARE

PIU' RISPETTO AI TIFOSI E PERCHE' NO, ANCHE AI CITTADINI DI MONOPOLI.

NON SI PUO' ACCUSARE L'IMPRENDITORIA DI MONOPOLI DI ESSERE LONTANI E

DISTACCATI(PER USARE TERMINI DIVERSI DA QUELLI USATI A MICROFONI SPENTI DA

QUALCUNO) DALLE COSE CALCISTICHE: IN PRIMIS PERCHE' OGNUNO INVESTE DOVE

CREDE PIU' OPPORTUNO FARLO, E POI PERCHE' SI SAPEVA GIA' DI QUESTA

SITUAZIONE A MONOPOLI. ALTRIMENTI NON VEDO PERCHE' SAREMMO RIMASTI SENZA

CALCIO PER BEN 14 ANNI.LA VERITA' E' CHE CI SONO IN BALLO COSE BEN PIU'

GROSSE DI QUELLE CHE SI RACCONTANO E CHE SI POSSONO

RACCONTARE.......QUANDO CHI DI DOVERE AVRA' IL CORAGGIO DI DIRLE SARA'

FINALMENTE RAGGIUNTA L'ULTIMA PUNTATA DI QUESTA SOAP OPERA DI CUI TUTTI NE

FAREMMO VOLENTIERI A MENO.

MI SCUSO PER LA LUNGAGGINE E LE INVIO CORDIALI SALUTI IN ATTESA DI

RIVEDERLA COME SEMPRE LA CONOSCO: ENTUSIASMANTE.

Caro Telespettatore Web,

La ringrazio della sua missiva perchè mi da l'opportunità per riponderle ad una sua valutazione con cui esprime disappunto rispetto al mio servizio realizzato sui precari rapporti tra Amministrazione Comunale e Famiglia Ladisa. Siamo ormai abituati a giudicare tutto, e mi consenta, salendo sul piedistallo e guardando dall'alto in basso tutto quello che ci accade intorno. Nessuno ha mai sostenuto che l'Amministrazione Comunale possa essere la causa di tutti i mali che puntualmente ogni anno la Ladisa family, così come lei la chiama, mette in piazza. Anzi il contrario. E' l'Amministrazione Comunale che non mantiene gli impegni che prende con la famiglia Ladisa. Basti ricordare che il 15 giugno scorso, nella sala consiliare, si è svolto un incontro tra Sindaco ed alcuni Assessori, famiglia Ladisa, rappresentanza dei tifosi, rappresentanti della stampa. Io c'ero ed insieme a me c'erano altri giornalisti. Dopo un ex cursus affrontato dal Vice Presidente Sebastiano Ladisa, il Sindaco Leoci ha dapprima rinvigorito il rapporto tra Amministrazione Comunale e famiglia Ladisa spronando gli imprenditori baresi a continuare a dirigere la società biancoverde ed in secondo luogo ha promesso che si sarebbe impegnato per affronatre tutte le problematiche sul tappeto che hanno causato controversie e conflitti ed infine si sarebbe adoperato presso gli imprenditori monopolitani perchè offrissero un sostegno concreto alla società biancoverde. Anche altri esponenti della maggioranza hanno offerto ponti d'oro ai Ladisa e non già il direttore di VIVIMONOPOLI. Ad esempio il capogruppo della Margherita Risimini ha invitato la famiglia Ladisa a continuare a reggere le sorti della società biancoverde perchè al loro fianco ci sarebbe stata l'amministrazione Comunale. Questi, caro Telespettatore, sono i fatti. Ebbene, a distanza di 12 giorni nulla è successo, nessuna promessa è stata mantenuta. Non solo. Pare che all'interno della maggioranza ci siano grossi problemi e ci siano visioni contrapposte; non c'è una posizione comune. Ed allora: secondo Lei è giusto che una famiglia, tra l'altro di baresi, possa da sola reggere le sorti di una società di C2 senza che arrivi un piccolo aiuto da parte dell'Amministrazione o imprenditori locali anche sotto forma di pubblicità? Quanti imprenditori si sono arricchiti in questa città senza che abbiano dato nulla al sociale o alla città? Le sembra giusto che i fratelli Ladisa abbiano fermato un capitale di oltre 200mila euro per le fideiussioni e 30 mila euro di iscrizione al campionato senza conoscere quali siano gli aiuti da parte della città di MOnopoli. I Ladisa, caro Telespettatore Web, potrebbero anche fare a meno dei contributi comunali purchè si abbia il coraggio di dire la verità. Sono le menzogne che hanno le gambe corte. Quando si prendono gli impegni è doveroso mantenerli e mi creda fino ad oggi non è arrivato nulla e siamo ancora in alto mare, nonostante la società sta concludendo contratti con giocatori ed allenatore. Sa quanto costa un campionato di serie C2? All'incirca oltre 1milione e 300mila euro. Pertanto il contributo del Comune sarebbe appena del 5% e non di più. Altri 300 o 400mila euro arriverebbero dagli incassi e sponsor dei Ladisa, e gli altri ottocnetomila euro da dove arrivano caro Telespetatore WEb? Se non dalle tasche dei Ladisa? Ecco perchè nel passato tutti sono fuggiti o si sono indebitati come il Cav. Pasquale Bellomo che dopo dieci anni ha ricevuto soltanto dal sottoscritto un invito a partecipare ad una trasmissione televisiva, tutti lo hanno ignorato ed in diretta televisiva ha ricevuto soltanto un applauso da esponenti della Curva Nord. Invece i Ladisa stanno tentando di impostare la società imprenditorialmente affinchè duri qualche decennio e non sia più una meteora. La voce grossa i ladisa l'hanno fatta quando gli impegni sottoscritti non sono stati mantenuti perchè a fronte di accordi sottoscritti e siglati anche dal Sindaco gli impegni sono stati disattesi. Poi si possono anche fare discorsi di tipo che è meglio chiudere il circo del calcio. Questo è un altro problema. Però lei dimentica che il calcio biancoverde è un fenomeno di massa e coinvolge migliaia di cittadini pertanto non va confrontato con altri sport ma rappresenta un fenomeno sociale di vastissime proporzioni. Nessuna lagnanza ma vanno rispettati sempre gli impegni che si sottoscrivono e si prendono con pezzi della società monopolitana.Tutto il resto rappresenta il chiacchiericcio che ognuno di noi fa senza conoscere i fatti.

Cordiali saluti

Domenico DE Russis (Direttore Responsabile)

 

 

 

--------------------------------------------------------------------------------

From: "giuseppe"

Sent: Monday, June 18, 2007 6:55 PM

Subject: vivimonopoli.net: Solidarietà ai miei concittadini

 

Caro direttore esprimo solidarietà ai miei concittadini residenti in

campagna ed oppressi dalla piaga dell'inquinamento elettromagnetico con

questo messaggio che invita tutti i monopolitani a fare altrettanto

lasciando nella sua rubrica un pensiero a sostegno di quanti hanno deciso

di reagire all'inerzia delle istituzioni e all'indifferenza degli

imprenditori. Un contributo alla sensibilizzazione collettiva per arginare

il silenzio sceso su questa vicenda.

Giuseppe

Caro Giuseppe,

non mi sottrarrò mai a far esprimere voci dissenzienti, altrimenti VIVIMONOPOLI non sarebbe luogo di libertà e creatività. Anche se la sua non mi appare missiva dissenziente, anzi sollecita ad un dibattito serio e costruttivo. Relativamente al ritardo, è colpa mia, perchè ho avuto modo solo ora di risponderle.

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

 

--------------------------------------------------------------------------------

 

Da : FRANCESCO

Oggetto : vivimonopoli.net: BUONGIORNO

Data : Sat, 16 Jun 2007

Buongiorno a tutti o visto il filmato del fosso e stata un

emozione unica rivedere il mio paese natale, la cosa piu

fantastica sarebbe se voi fareste anche delle riprese sulla

citta moderna cosi per me che vivo a Luxembourg potrei fare

vedere hai miei amici lussemburghesi della evoluzione che

sta avendo il nostro paese........ciao a tutti a presto....

 

Caro Francesco,

tu ci scrivi da Lusseumburgo, Terra di immigrati monopolitani. Grazie per le tue parole piene di nostalgia e monopolitanità. Noi di VIVIMONOPOLI siamo ogni giorno più orgogliosi perchè con grandi sacrifici anche economici stiamo ricongiungendo tutti i monopolitani sparsi in ogni luogo del Mondo. Il fossato rappresenta una delle radici più forti e suggestivi della nostra e vostra città.Grazie a te e salutaci tutti i monopolitani e pugliesi che vivono in Lussemburgo. Speriamo un giorno di rivederci direttamente dal vivo.

Un abbraccio e salutaci la tua famiglia

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

 

--------------------------------------------------------------------------------

From: "aresta francesca"

Sent: Thursday, June 14, 2007

E-mail di richiesta informazioni da parte di

aresta francesca

grazie a Lei ed al suo staff se possiamo non solo

leggere ma anche vedere

(che è la cosa più bella)quello che accade nella nostro

monopoli a noi che

nostro malgrado siamo cosretti a vivere lontano.

GRAZIE

 

Grazie signora Francesca Aresta,

per la sua attenzione alla nostra ma riteniamo anche sua emittente Web VIVIMONOPOLI.NET. Lei ci scrive dalla città di LATISANA confine Veneto FRiuli dove si trova per lavoro. Era tra i nostri obiettivi mettere in rete la monopolitanità ovunque si trovasse anche nei Peasi più lontani. Internet e VIVIMONOPOLI ci permettono di accorciare le distanze ma il grandissimo successo di VIVIMONOPOLI, che si avvia verso il record dei 40mila Visitatori Web in poco meno di 4 mesi, risiede nella vostra gratitudine nei nostri confronti che ci ripaga degli enormi sforzi sia economici che personali che affrontiamo ogni giorno per informarvi di tutto quello che accade a MOnopoli.

Ci saluti la sua famiglia e resti incollata a VIVIMONOPOLI.NET.

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

 

 

--------------------------------------------------------------------------------

Subject: canale 7 e l'antenna all'impalata

E-mail di richiesta informazioni da parte di

francesco

ciao,sono un ragazzo di monopoli che sta dando solidarietà al comitato che

si è creato all'impalata per impedire a canale 7 di piazzare l'ennesima

antenna sulle teste degli abitanti della contrada monopolitana...ho delle

foto e anche qualche video,come posso caricarli su vivimonopoli? visto che

questa notizia è rimasta allo oscuro per ovvi motivi di interesse da parte

della televisione locale. grazie,ciao!!

 

Caro Francecso,

ti rispondo con qualche giorno di ritardo su un tema scottante ed attuale: l'installazione dell'antenna di Canale 7 in contrada Impalata. La mia posizione è molto chiara: sono faverevole all'installazione della nuova antenna di canale 7 perchè rappresenta il mezzo senza del quale l'emittente non potrebbe irradiare le tarsmissioni. Anche perchè la località Impalata è stata scelta dal Ministreo delle poste e telecomunicazioni quale sito idoneo per impiantare antenne televisive. In secondo luogo ritengo importante che Canale 7 abbia la sua antenna perchè ha progetti di ulteriori sviluppo di contenitori televisivi in diretta oggi fortemente penalizzati a causa di questo problema. Faccio anche una provocazione: via tutte le antenne e lasciamo solo l'antenna della TV di MOnopoli per salvare l'unica antennaradiotelevisiva presente nella nostra città. Apprezzo le vostre rivendicazioni anche quelle del comitato, ma dopo aver protestato, si sarebbe dovuto permettere l'installazione dell'antenna. Invece si sta strumentalizzando tutto. Dove erano sia i cittadini e soprattutto le parti ambientaliste, alcune delle quali presenti anche in consiglio comunale, negli anni scorsi?. Perchè la protesta arriva solo oggi quando c'è una emittente monopolitana che vuole investire e non si sia organizzata negli anni scorsi? Ci sono centinaia di antenne può essere che sia solo quella di canale 7 che provoca radiazioni o problemi ambientali? I Consiglieri comunali che hanno sollevato il problema sembra che per anni abbiano dormito e posto il problema solo ora.E perchè, coloro che fanno parte della maggiornza non abbiano pensato negli anni scorsi a risolvere il problema e lo pongono solo ora? Insomma gli interrogativi sono tanti, condividiamo il disagio dei cittadini e l'azione forte che si è voluto organizzare però è altrettanto vero che l'antenna o si spostano tutte o nessuna e non bisogna penalizzare proprio l'azienda televisiva locale di Canale 7.Comuque sia noi di VIVIMONOPOLI siamo sempre pronti al dialogo ed al dibattito anche serrato.

DOTT. DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE REPSONSABILE)

 

 

 

--------------------------------------------------------------------------------

E-mail di

Giuseppe

L'amministrazione comunale sotto scacco ad opera dei Ladisa! Coi tifosi in

rivolta che sicuramente nei prox giorni assedieranno palazzo di città. chi

ha fatto crescere questa marea montante oltre l'incapacità dei nostri

rappresentanti politici?

Caro Giuseppe,

Ti rispondo senza nascondermi dietro un dito e sentendomi chiamato in causa tra coloro che hanno fatto crescere questa marea montante. Guarda, ho seguito sia come sportivo che come giornalista, le performance dell'associazione calcio Monopoli sin dagli anni '70 quando tra i pali c'era il barbuto Marciello e il terreno di gioco era ricoperto di sansa e vi era una piccola tribuna in tubolare, mentre nel settore distinti vi erano solo dei gradoni, pertanto conosco il fenomeno calcio biancoverde da molto tempo.

Innanzittutto parliamo di fenomeno calcio a Monopoli attraverso i dati: a cominciare da quelli televisivi che fanno lievitare i dati auditel quando vengono trasmessi contenitori legati al calcio, la cui fonte sono dati ufficiali forniti dal sistema di rilevazione nazionale, il cosiddetto auditel.

Secondo:il calcio a Monopoli è fenomeno di massa che coinvolge migliaia di persone, basta guardare le partite di cartello degli ultimi anni.

Terzo: durante la settimana in molti punti della città si parla costantemente di calcio, fenomeno che coinvolge tutti e permette di intessere relaZioni sociali. aNCHE NUMEROSI PENSIONATI PARLANO DI CALCIO E SCAMBIANO OPINIONI CON I GIOVANI. Un esempio su tutti: se non ci fosse stato il Monopoli calcio non sarebbe sorta nemmeno VIVIMONOPOLI!!!!

Quarto: nel corso della settimana, centinaia di tifosi, seguono gli allenamenti e intessono relazioni sociali grazie al Monopoli calcio.

Quinto: Vito Ladisa insieme alla sua famiglia, per 4 anni, ha dato tantissimo non solo in termini economici ma anche sotto l'aspetto del volontariato e della dedizione ai colori biancoverdi(tante domeniche trascorse non in famiglia ma tra la famiglia biancoverde) ; pertanto nessun tradimento anche perchè Ladisa ha comunque offerto qualcosa di importante alla città di Monopoli, altri imprenditori preferiscono accumulare decine di milioni di euro senza che diano un minimo di sostegno alle iniziAtive sociali e sportive.

Sesto: il fenomeno calcio a Monopoli ha coinvolto anche nelle trasferte migliaia di persone, desidero solo ricordare la scampagnata a Sorrento dove tantissimi monopolitani hanno trascorso un giorno speciale tra turismo e sport pieno di armonia ed entusiasmo.

Settimo: come giornalista tento di dare il meglio di me stesso con entusiasmo e passione ed il calcio lo vedo come uno sport di massa in cui ci si appassiona, talvolta ci si divide, ci si diverte, ma comunque dove prevalgono sentimenti nobili, dove si discute per giorni su un fallo, su un rigore su un espulsione, davvero tutto molto bello.

Ottavo: l'amministrazione Comunale ha fatto tanto per l'ac Monopoli, però poteva fare di più. Non lo ha fatto per motivi che non sta a me giudicare da un lato; dall'altro se fossi stato io Sindaco o Assessore avrei coinvolto altre componenti importanti di Monopoli ed avrei dato sostegno più forte affinchè si creassero basi solide e durature a livello societario. Questo non è stato fatto ed ognuno si assuma le sue responsabilità. Nessun dramma: certo che chi ama il Gabbiano non starà a guardare!!!.

Cordiali saluti

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

 

 

--------------------------------------------------------------------------------

"Centrone Francesco"

Oggetto : grazie

Data : Thu, 7 Jun 2007 19:20:19 +0200

Egr.Direttore,

un sentito grazie per la splendida iniziativa di essere

dalla parte del cittadino, dandogli spazio sul Vs. Web,

affinchè possa esprimere le proprie opinioni in merito ai

problemi della nostra città. Apprezzo molto come Vi siete

fatti portavoce dei disagi e delle esigenze che comporterà

ai residenti la nuova area mercatale .A tal proposito

sarebbe giusto che continuaste ad amplificare e potenziare

la necessità di soluzionare ,una volta per tutte ,il

problema della ubicazione della suddetta che dovrebbe

trovare collocazione giusta in periferia e non nei centri

abitati.L'assessore Guccione si appelli e menzioni pure

l'art.12 comma 2 della L.Regionale 18 del 24/07/01, ma se

è

vero che lo spostamento ANDAVA FATTO,è vero anche che lo

si doveva fare nel pieno rispetto dei cittadini, nonchè

residenti, per una ragione semplicissima: perchè i

problemi

che hanno afflitto per anni V.le delle Rimembranze,come

specificate nella lettera al Vs. Web dal Sig. Vito Doria

andavano RISOLTI,con tanto criterio, una volta per tutte e

non semplicemente spostati ed ingigantiti.Questo però è

il parere del e l'esigenza del semplice cittadino a cui nessun

organo competente dà retta. Grazie a Lei, carissimo

Direttore, che invece non solo ci dà l'opportunità di

manifestare il nostro disagio, ma ne comprende appieno le

ragioni. Distinti saluti.

Francesco

Grazie Francecso per la sua Email,

le battaglie giuste le condurremo insieme con la forza delle idee e della partecipazione. Ho già risposto e Lei sa come la penso. Io avrei spostato il mercato, nonostante le ragioni sostenute dall'Assessore Antonio Guccione, nella zona dell'ex tendopoli per poi spostarlo eventualmente in area periferica più confacente alle esigenze di una città moderna che è proiettata verso un nuovo millennio. La città desidera che si prendano decisioni forti, coraggiose, condivise. Ribadisco la nostra linea editoriale: VIVIMONOPOLI è la TV della gente, DI TUTTI I MONOPOLITANI E PUGLIESI SPARSI OLTRE CHE IN iTALIA IN OGNI ANGOLO DELLA TERRA, degli oltre trentaduemila Telespettaori Web che hanno apprezzato il nostro lavoro. Vi offro un dato importante elaborato dal nostro esperto Renzo Di Bello:il 62% dei nostri telespettatori Web ci segue dall'Italia mentre il 38% pari a 12mila telespettaori web ci segue da tutte le nazioni del nostro pianeta di cui il 20%, pari ad oltre seimila visitatori web, dagli Stati Uniti D'america. Un grande successo di VIVIMONOPOLI che speriamo non ci faccia montare la testa!!!!!!! Ovviamente scherzo e sono certo che noi manterremo fede agli impegni con tutti i Telespettatori Web. Nei prossimi giorni pubblicheremo i dati dei nostri ascolti elaborati da Renzo Di Bello.

Grazie ancora Francecso e continua a seguirci.

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

 

 

--------------------------------------------------------------------------------

From: Sabrina Barletta

Sent: Wednesday, June 06, 2007 12:28 AM

Subject: vivimonopoli.net: 1 grazie a tutti

 

Vi ringrazio per averci fatto vedere la storia dei SS medici e la

tradizionale processione.I miei figli sono affascinati nel vedere le

tradizioni dei monopolitani che io racconto per quanto mi è possibile.

Spero che in futuro continuerete a tenerci informati con video

appassionanti come state già facendo.

Un grosso grazie ancora per non sentirci lontani.

Sabrina Barletta

 

Ringrazio di cuore la signora Sabrina Barletta che ci scrive da NEW-YORK. La sua missiva dimostra di sentire forte la nostalgia di Monopoli e di essere legata alla terra natìa. Ma ancora più importante che Lei tramandi le nostre tradizioni ai suoi figli che possiamo definire italo-americani e parli della sua città natìa con grandissimo amore. Ho letto le sue pohe righe con attenzione ed un pizzico di emozione perchè questo conferma l'importanza del nostro lavoro. Siamo anche noi di VIVIMONOPOLI, orgogliosi, che attraverso la Televisione WEb i monopolitani e pugliesi di tutto il mondo ci possano seguire. Grazie ancora e ci mandi i filmati di New-YOrk che pubblicheremo.

Un saluto affettuoso e cordiale e le rassicuro che il nostro progetto non solo continuerà, ma avrà altri momenti di sviluppo.

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

--------------------------------------------------------------------------------

 

From: Antonio Guccione

Assessore alle attività produttive di Monopoli

Subject: SPOSTAMENTO DEL MERCATO

Gentile Direttore avendo letto la sua opinione circa lo spostamento del mercato settimanale ritengo opportuno fornirle alcune informazioni necessarie a farle formulare un corretto giudizio in merito a tale vicenda. La sua esternazione circa i "4 anni di tempo non utili a trovarer una soluzione al problema delle aree mercatali mi sembra non tenga conto delle vicende storiche, delle norme e del lavoro fin qui fatto. > Lei forse ignora che il mercato settimanale a Monopoli è cresciuto negli anni di numero come un panettone che lievita. Per farle un esempio ai tempi in cui era ospitato in Piazza V.Emanuele era di meno di cento persone. E' successo nel passato che ad ogni spostamento, per evidenti motivi clientelari, il mercato raddoppiasse di numero ed oggi il nostro mercato conta 331 operatori. Fra parentesi questo è il primo spostamento che avviene a saldfo negativo ovvero DIMINUENDO il numero degli operatori. Sono infatti stati individuati i commercianti "morosi" ( circa una decina) che, nonostante ripetuti solleciti, non hanno mai pagato tassa di occupazione dell'area, i quali verranno radiati. Stiamo parlando quindi di 330 posti di lavoro anzi di 330 piccoli negozi. Questo per dare un idea dell'ordine di grandezza di tale operazione. La vecchia area di Viale Rimembranze era assolutamente "fuori legge" ovvero non rispettava le norme di sicurezza ( così come evidenzia anche il lettore da lei chiosato ) ed esponeva i cittadini della zona a gravi rischi. Inoltre divideva in due la città rendendo quasi inaccessibile la stazione ferroviaria e creando problemi al Tribunale e ad altre pubbliche istituzioni della zona. La scelta di cambiare sito è stata del CONSIGLIO COMUNALE ed è stata UNANIME. A me assessore al ramo è toccato quindi eseguire tale decisione. Circa l'individuazione del sito le rammento che l'art. 12 comma 2 della L. Regionale 18 del 24/07/01 prevede che lo spostamento dei mercati avvenga in base a parere obbligatorio delle associazioni di categoria; il comma 3 del medesima articolo stabilisce che i mercati siano allocati in aree urbane. La concertazione intrapresa da questa amministrazione per la scelta del sito, non è stata quindi una mia "aberrazione democratica" ma una necessità imposta dalla legge. Le aree prese in esame erano tre: Via Togliatti-Pisonio, Via Verdi- Poggio del Sol; e Via Procaccia. Via Verdi venne scartata subito perchè da misurazioni effettuate era risultata troppo piccola per ospitare il mercato. Via Procaccia venne scartata dalle Associazioni di categoria perchè ritenuta troppo periferica e troppo vicina al mare ( d'inverno con problemi di tramontana e d'estate con problemi di traffico balneare ). Restava quindi Via Toglaitti-Pisonio che peraltro rappresenta alcuni elementi positivi: anzitutto il mercato pur restando in posizione quasi centrale viene decentrato rispetto all'asse Via Vittorio Veneto- Viale Rimembranze ( e quindi la viabilità complessiva della città dovrebbe sensibilmente migliorare); lo scorrimento di Via V. Veneto, già interessata dal precedente mercato ed oggi sgomberata completamente, insieme a Via Marina del Mondo e Via Fiume completano intorno al mercato un anello di circolazione efficiente. L'area è stata infine messa a norma ovvero è stata dotata dei bagni ed è completamente transitabile da mezzi di soccorso e di pubblica sicurezza. Infine l'intervento non è affato definito. Siamo al work in progress. Infatti è previsto il completamento dei lavori con l'esproprio delle aree limitrofe al parcheggio di testa di Via Nievo al fine di realizzare ivi una grande area di parcheggio auto, nonchè lo sfondamento della strada del parcheggioed il raggiungimento della strada esterna. Questi ulteriori lavori serviranno a decongestionare sopratutto la "coda" del mercato ovvero Piazza Falcone e Borselliono e strade limitrofe. Con questo non voglio dire che non vi saranno, specie nei primi tempi disagi e problemi, per gli operatori e per i cittadini residenti. Di questo a nome della amministrazione mi sono scusato ( anche con un manifesto) e mi scuso nuovamente. Desidero rassicurare tutti quanti comunque rammentando loro che l'amministrazione cercherà, nei limiti del possibile, di venire incontro alle esigenze di tutti, correggendo eventuali errori e migliorando il servizio. In questo momento chiediamo ai cittadini tutti comprensione. Questo spostamento andava fatto. lo sappiamo tutti Aiutateci, con un po di pazienza e di disponibilità a correggere gli errori che inevitabilemente si fa quando si opera.

Antonio Guccione

 

Grazie Assessore Guccione,

per i chiarimenti forniti che hanno ricostruito, attraverso puntualissimi dettagli, l'iter amministrativo relativamente allo spostamento dell'area mercatale da viale delle Rimembranze a via Pisonio. Concordiamo con Lei, che lo spostamento nella nuova area mercatale, alleggerirà il traffico del martedì per le ragioni che Lei ha sottolineato e condividiamo che tra le due aree, ovvero Via delle Rimembranze e l'attuale area mercatale, quest'ultima, sia più confacente alle richieste dei commercianti, dei clienti e del consiglio Comunale, come lei ha tenuto a precisare. Però mi consenta alcune considerazioni: la nuova area mercatale ha comunque risolto il problema, pesante come un macigno, di viale delle Rimembranze da un lato, ma ha creato, dall'altro, qualche disagio ai residenti della nuova area mercatale. Le proteste di quest'ultimi sono arrivate alla nostra redazione e le abbiamo pubblicate. In secondo luogo: anche Lei in cuor suo, sa, che questa ultima soluzione, non è la migliore in assoluto, ci siamo permessi di farlo notare e di osservare che quando si hanno responsabilità pubbliche, a volte, bisogna andare controcorrenti e si rischia talvolta di passare per impopolari. Certo non spetta a me trovare una nuova area mercatale ma alla politica ed all'esecutivo!!! In terzo luogo: la nostra città ha bisogno di ritrovare un dibattito vero, autentico, talvolta duro,con il Cittadino che si senta tutelato dalla stampa e dall'Amministrazione comunale. Ecco perchè noi di VIVIMONOPOLI abbiamo aperto questa rubrica e altri spazi per i concittadini anche residenti all'estero, per consentire ad ognuno di esprimersi liberamente. Assessore Guccione noi siamo pronti alla collaborazione nel rispetto dei ruoli e soprattutto nel rispetto degli oltre TRENTUNOMILA Telespettaori Web che inaspettatamente hanno dato fiducia a noi.

Cordiali saluti

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

--------------------------------------------------------------------------------

E-mail di richiesta informazioni da parte di

BRUNO PAGLIAI

Egregi Signori,

Complimenti per questo video ( Monopoli città d'amare) mostra tutta la passione e la naturalezza di

chi ama immortalare immagini e scene di tutti i giorni che avvolte sia per

per il tanto da fare o sia per altri problemi non riusciamo a guardare,

Ancora una volta confesso di essere orgoglioso di essere cittadino

monopolitano.

Tanti saluti a voi tutti,ciao Bruno Pagliai

Grazie Bruno per aver apprezzato l'idea di Renzo Di Bello di farci vivere con intensità e amore aluni scorci caratteristici della città di Monopoli.

Un abbraccio a Samuel ed un caro saluto a Martina.

Domenico De Russis (Direttore Responsabile)

 

 

Subject: vivimonopoli.net: grazie e complimenti a Renzo Dibello

E-mail di richiesta informazioni da parte di

tiziano diroma

Ciao Mimmo!! Scusa la confidenza...ma sento come se ci conosciamo...anche

se non e' reale...infatti seguo questo sito ogni giorno ed e' come se

siete parte della famiglia e anche coloro che mi hanno aiutato a colmare

il vuoto che prima c'era...( i brasiliani la chiamerebbero "Saudade"...)e

quindi per ingrandire la famiglia ho detto del sito a mio fratello

Vito,alias Susic...

Volevo che saluti e fai i complimenti a Di Bello per l'ultimo servizio che

ho visto oggi:Monopoli citta' d'amare...lo faro' vedere a tutti i miei

amici perche' e' vivo di colori e con una sceneggiatura

fantastica...(moriranno dalla voglia di fare le vacanze da noi...)Grazie

del vostro impegno ciao e a presto...

Grazie Tiziano perchè scegli ogni giorno VIVIMONOPOLI.

La nostra grande avventura di una emittente televisiva WEB ha avuto inizio grazie proprio a Renzo Di Bello che è stato l'ideatore, e noi tutti ci siamo incamminati verso un percorso televisivo nuovo, inedito e globale. Ripeto ancora una volta che non ci aspettavamo un successo immediato e straordinariamente apprezzato da migliaia di telespettaori WEB. Grazie ancora, grazie a te Tiziano e la rubrica Monopoli D'Amare dsidera rilanciare in chiave turistica internazionale le bellezze della nostra città. UN abbraccio e ti ringrazio delle attestazioni di affetto.

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

 

E-mail di richiesta informazioni da parte di

Vito doria

Complimenti per il servizio relativo ai problemi che

causerebbe lo spostamento del mercato settimanale e quindi

dell'aiuto che date ai residenti dandogli la parola, però

apprezzerei se una volta qualcuno affrontasse il problema

con chi il "DRAMMA" del mercato lo vive da sempre. I

residenti della probabile futura sede hanno raccolto le

firme perchè non ci sarebbero le condizioni di sicurezza

per

far transitare un'autoambulanza in caso di bisogno, hanno

pienamente ragione, ma qhesto problema ed altri (es.non è

possibile uscire di casa con il passeggino perchè il

marciapiede è spesso ristretto da cartoni, appendini ed

addirittura da furgoni parcheggiati barbaramente con due

ruote sullo stesso, non è consentito il passaggio per una

carrozzella per disabili e per non parlare del fatto che

siamo costretti a parcheggiare le automobili per strada di

notte senza poter utilizzare il box,vengono bloccate:

pretura, posta, due banche, quattro scuole, la strada per la

stazione.) esistono da sempre ma nessuno li ha ancora

risolti, cosa stanno aspettando? Spero che siate in grado

di farvi avere una risposta da qualcuno o di almeno poter

far leggere questa e-mail a chi le risposte dovrebbe darle

non solo con parole ma anche con i fatti; in fine ci tengo a

raccontarvi che circa quindici hanni fà mio padre ha avuto

un infarto proprio di martedì mattina, per fortuna è

andato

tutto bene perchè l'autoambulanza non trovò nessuno ad

ostruirle il passaggio nel fare la retromarcia, ma in caso

contrario cosa sarebbe successo? di chi sarebbe stata la

poltrona da far saltare? Grazie e complimenti per il sito!

Caro Vito Doria,

la tua lettera è condivisibile in ogni sua parte, anzi rappresenta il disagio di chi continua a vivere in via delle Rimembranze con problemi settimanali. Però lancia accuse pesanti ed anch'esse da sostenere sul nuovo disagio che comporterebbe ai residenti dell'area di via Pisonio se il mercato settimanale trovasse, da martedì prossimo 5 Giugno, come sostenuto dagli amministratori comunali, la nuova ubicazione prospettata. Caro Doria io mi chiedo: ma è mai possibile che nell'anno 2007 dopo 4 anni di gestazione, ovvero da quando si è insediata l'amministrazione comunale, ancora non si è trovata la soluzione della nuova area del mercato settimanale? Caro Doria purtroppo dobbiamo dirci con franchezza ed onestà che anche la nuova sede mercatale creerà disagio ai residenti così come lo ha creato a voi e lo continua a creare. Diciamola tutta la verità: quando si amministra c'è bisogno di assumere decisioni forti, determinate, coerenti. Ovvero andava trovata l'area mercatale con servizi e parcheggi anche in periferia ed il comune avrebbe dovuto servirla con bus navetta affinchè gli anziani che non sono in possesso della patente di guida avrebbero potuto raggiungerla. Ma continuando ad amministrare "mettendo le pezze" i problemi invece di risolverli radicalmente si rimandano e talvolta scoppiano. Come nel caso dello spostamento del mercato. E' scoppiato alla grande.....

Grazie per aver scelto VIVIMONOPOLI, seguici e quando vuoi scrivici.

Cordiali saluti

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

 

From: "Carolillo Patrizio"

Subject: vivimonopoli.net: Grazie !!!

Egreggi Signori del Web Vivimonopoli.net

grazie di aver creato questo sito con la web tv di Monopoli ,

Sono un Monopolitano che vivvo all'estero(Germania) e ogni giorno entro

nel web per vedere nuovi Filmati e tenermi piu vicino alla mia Terra anche

se sono molto lontano .

Complimenti !!

PS.: io spero che prima o poi darete un telegiornale che riguarda il

territorio di Monopoli ...sono sicuro che prima o poi lo vedro qui su

vivimonopoli.net!!

Cordiali Saluti

Patrizio Carolillo

Carissimo Patrizio,

grazie per aver scelto VIVIMONOPOLI. Ogni qualvolta arriva una email dall'estero ed in questo caso particolare giunge dalla Germania, mi emoziono perchè raggiungiamo concretamente uno degli obiettivi che noi di VIVIMONOPOLI ci siamo posti quando abbiamo realizzato la PRIMA TV WEB di Monopoli ossia mettere in rete tutti i monopolitani. Sarebbe bello Patrizio che tu informassi altri monopolitani e pugliesi della presenza della TV WEB VIVIMONOPOLI.NET. Relativamente ad un vero e proprio Telegiornale Web ti rassicuro che le notizie che tu segui sulla home page ed i filmati rispecchiano ciò che accade quotidianamente nella nostra città. Però per il futuro non escludiamo nulla, anzi sono in cantiere altri progetti che alimenteranno la forza comunicativa della nostra emittente Web. Un saluto forte a te ed alla tua famiglia, ti saluto con cordialità.

Domenico De Russis (Direttore Responsabile)

 

 

Caro Direttore,

la ringrazio per la risposta puntuale. Capisco e apprezzo molto le iniziali buone intenzioni, tuttavia rimango dell’idea che questa iniziativa si sia trasformata purtroppo in una messinscena che, come lei mi conferma, avevate messo in conto ma probabilmente non in tali proporzioni. E guardi, quei risultati potrebbero essere benissimo sovvertiti dalla notte al giorno a favore del centrosinistra ma ciò non farebbe altro che confermare la portata della messinscena. Dunque certe dietrologie le considero per lo meno fuori luogo.

Non mi sembra un caso, inoltre, che i veri papabili si trovino nella parte bassa delle classifiche a dimostrazione che nessuno di questi è alla ricerca o ha bisogno di una finta legittimazione popolare.

Sono convinto, quanto voi, che il prossimo Sindaco debba essere scelto dai cittadini e non nelle segrete stanze e le rammento che lo schieramento di cui faccio parte ha assunto ormai come pratica consolidata di scelta dei propri candidati il metodo delle primarie, che ovunque venga sperimentato raccoglie il consenso di migliaia di cittadini, tutti liberi e così come funziona in democrazia con un solo voto da poter esprimere. E personalmente mi sto battendo perché anche a Monopoli il centrosinistra persegua questo metodo.

In chiusura mi lasci dire che è andato ben oltre il senso delle mie parole, quando ho detto che anche "un bambino saprebbe trovare la soluzione". Intendevo chiaramente dire che una simile operazione informatica è talmente elementare che anche una persona poco esperta sarebbe in grado di eseguirla con estrema semplicità. Dunque sia così gentile da non attribuirmi giudizi morali, neanche sottintesi, che tra l’altro non hanno alcun nesso con le questioni su cui ci stiamo confrontando.

Buon lavoro,

Francesco Tamborrino

Caro Tamborrino,

su delega del direttore responsabile, mi accingo a risponderle nuovamente sulle questioni da lei poste. E la cosa mi risulta particolarmente gradita anche perché avviene a poche ore dai risultati elettorali delle ultime amministrative. Sorvolo sulla sua ostinatezza nel voler sostenere che quella del sondaggio, da noi ideato e realizzato, possa essere una messinscena. A noi, e non solo, pare proprio che abbia colpito nel segno. Anche altri organi di informazione locale hanno riconosciuto la bontà dell’idea, nonostante la vulnerabilità del sistema. Particolare questo, che come le ho già detto, stiamo provvedendo a risolvere. Le posso anticipare che siamo in attesa di un software adoperato da istituti statistici. Deve solo avere un po’ di pazienza, d’altronde manca ancora un anno circa. Ma entriamo nel merito. Quando lei sostiene che i veri papabili sono nella parte bassa delle classifiche, cosa vuole dire? Che queste stesse persone, cioè Romani per il centrodestra e Risimini per il centrosinistra, sono così al di sopra o sicuri di vincere che non si curano neanche di un sondaggio popolare se pure lacunoso (solo per ora)? Oppure che quelli che ora sono nelle parti alte, per esempio Domenico Alba a destra e Antonio Dibello a sinistra stanno facendo di tutto per "pompare" i propri risultati? E non le viene per puro caso in mente che i cittadini possano preferire questi due noti personaggi ad altri? E poi più in generale se i risultati del centrodestra sono schiaccianti rispetto al centrosinistra, non le viene per caso in mente che, come avvenuto a livello nazionale, il centrosinistra possa attraversare un momento poco felice? Vogliamo far finta ancora una volta che vada tutto bene? Non credo che la politica dello struzzo possa portare a grandi risultati elettorali e non. Non crede invece che il nostro sondaggio possa in qualche modo avvicinare i cittadini alla politica, non crede che possa svegliare e svecchiare i modi e i tempi della politica militante? Non crede che possa rompere il muro dell’antipolitica, della disaffezione sempre più alto, soprattutto nelle fasce giovanili? E allora noi insistiamo con il nostro sondaggio telematico, con le nostre primarie via internet. Le primarie costituiscono un momento di democrazia diretta e necessaria e le dirò di più, le stesse liste di candidati dovrebbero essere decise dai cittadini e non dalle segreterie di partito. Quanto ai giudizi morali le ricordo soltanto da giornalista con qualche esperienza, che le parole pesano come pietre, e le parole sono espressione di concezioni del mondo.

Beppe Stallone

 

 

From: Vito Pertosa

Subject: vivimonopoli.net: sondaggio

Gentile Capo Redattore,

la prego cortesemente di non inserire il mio nome nel sondaggio tra i

candidati sindaci, non avendo nessuna intenzione di essere candidato.

Grazie

Vito Pertosa

Signor Pertosa,

raccogliamo con premura la sua richiesta di non voler essere candidato sindaco della Città di Monopoli, anche se, per motivi tecnici, il suo nome non figurerà tra i candidati, dai primi di giugno, quando passeremo alla seconda fase del sondaggio, con filtri più adeguati.

Cordiali saluti

DOTT. DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

 

 

 

E-mail di richiesta informazioni da parte di

Giuseppe

Dopo l'affossamento dello spazio web dedicato ai cittadini ed alle loro

rimostranze (linea diretta) effettuato evidentemente da una

amministrazione in affanno che mal sopportava la lunga lista di critiche,

vi consiglio di prevedere su vivimonopoli.net una rubrica ove i cittadini

si possano esprimere in libertà, nel rispetto chiaramente del decoro e

della legalità, sull'andamento dell'attività amministrativa, segnalando

con solo disfunzioni ma anche note di merito. Una specie di blog

comunitario intelligibile a tutti, moderato dal vostro sito con la

possibilità chiaramente di inserire video amatoriali di denuncia. Sarebbe

un'iniziativa di grande successo! Lo staff per non limitarsi alla

ricezione di una serie infinita di legittime doglianze si dovrebbe

impegnare ad ottenere sull'eventuale problema sollevato una risposta dai

competenti organi comunali di governo. Ricordo il successo dell'iniziativa

sul sito ufficiale della città, ma anche la relativa mole di lamentele e

seguenti interpellanze rimaste inevase che alla fine, oltre all'imbarazzo

dell'amministrazione, determinarono la sparizione del link di "linea

diretta" dall'home page, il suo successivo cambiamento di denominazione

(ora "suggerimenti e reclami"), l'inutile richiesta di diversi dati

personali (per un periodo addirittura era necessario indicare gli stremi

di un documento di riconoscimento!) e l'impossibilità di vedersi

pubblicata, con le altre, la propria missiva.

Tutte misure atte a scoraggiare gli utenti monopolitani dall'intervenire

criticamente contro l'amministrazione e ad evitare figuracce ai

responsabili delle inadempienze.

Spero seguiate il mio consiglio potrebbe segnare occasione di ulteriore

crescita del vostro progetto editoriale ed occasione di confronto

democratico e partecipazione al governo della città.

Saluti e cordialità

Giuseppe

Caro Giuseppe

non possiamo non condividere la tua proposta però consentimi di farti notare, che noi di vivimonopoli, non solo abbiamo realizzato la TV Web che permette ad ogni utente di inviarci filmati su tutto quello che si ritiene possa interessare la collettività ma anche la sfera della denuncia, vi è poi uno spazio libero di "lettere al direttore", in cui ogni telespettatore web può esprimere le sue opinioni o anche le sue proposte, noi siamo pronti a raccogliere quello che non va nella nostra città e non solo segnalarlo alle autorità competenti ma addirittura, qualora non si dovesse risolvere, tornare con le telecamere sul problema segnalato.

Cordiali saluti

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

 

Gentile direttore,

apprezzo gli intenti di fondo che hanno animato la scelta di aprire uno spazio dedicato al totosindaco, ma io per primo le confesso di aver votato per oltre dieci volte, in una stessa sera, lo stesso candidato. Non mi chieda come ho fatto perchè la soluzione è tanto banale che anche un bambino saprebbe trovarla. Dico questo per darle una dimostrazione pratica e senza ipocrisie di come queste rilevazioni siano purtroppo soggette a manovrazioni che vanificano completamente gli obiettivi di fondo dell'iniziativa e soprattutto finiscono per dare rappresentazioni distorte della realtà.

Correttezza vorrebbe, dunque, che i lettori fossero per le meno informati che in questo sondaggio non vale il classico principio per cui ad una testa corrisponde un voto ma piuttosto dieci, venti, cento voti! Dipende da quando tempo, ciascuno di noi, ha da perdere ogni giorno per manovrare quei risultati, votando non solo per il candidato ritenuto più forte ma soprattutto per quello ritenuto più debole nello schieramento opposto!

Mi scusi il piglio polemico, ma non fa onore a questo sito, che è ben fatto e vuol fare cose serie, continuare a dare spazio a una simile messinscena. Oltre a non essere corretto nei confronti dei diretti interessati con i cui nomi si gioca senza poter dare un minimo di garanzie sulla veridicità del sondaggio.

Infine una nota quasi statistica. Non so com'è, ma ogni qualvolta, in questa città, qualcuno si inventa un totosindaco o un sondaggio di gradimento, c'è sempre di mezzo un nome e quel nome guarda caso figura sempre in cima alla classifica e sempre ben staccato dagli altri. Ma poi, a cotanto millantato consenso non segue mai una candidatura vera, chissà perchè!

Faccio mie le parole di quel lettore che giustamente invitava tutti ad occuparsi, più che di nomi, di programmi, idee e progetti per la Monopoli di domani. Perchè proprio la eccessiva personificazione della politica è, a mio parere, il maggior male della politica di oggi.

Nel ringraziarla per l'ospitalità, la saluto cordialmente.

Francesco Tamborrino

 

Caro Francesco Tamborrino,

non possiamo che apprezzare il suo intervento. Ovviamente eravamo consapevoli di quanto il sistema fosse attaccabile. Abbiamo infatti avvisato in premessa nella pagina che precede il voto che il nostro sondaggio non voleva avere carattere scientifico, almeno inizialmente. Abbiamo voluto lasciare maglie larghe, confidando, ma non troppo, nel buon gusto e nella lealtà degli utenti. E infatti è già stato stabilito che dal mese prossimo si potrà votare una sola volta al mese e per un solo candidato. Il fatto che lei abbia votato dieci volte per lo stesso candidato e soprattutto che anche "un bambino avrebbe potuto farlo" sinceramente non le torna come merito. Innanzitutto perchè sottintende un giudizio di inferiorità nei confronti dei minori i quali, le parlo da padre oltre che da giornalista, sono leali, onesti e creativi, molto più di quanto lei possa pensare e poi perché sottintende un altro giudizio dispregiativo in merito alle nostre capacità tecniche. Potrei anche dirle che conosciamo bene chi ha operato in maniera fraudolenta, facendo lievitare i risultati da una parte e pompando dall'altra quella del candidato meno "papabile". Ma questo non ci interessa più di tanto, per ora. Non si scusi per il suo piglio polemico, la comprendiamo benissimo e soprattutto ci fa capire che il nostro "sondaggio" ha già raggiunto uno scopo. Quello di far esprimere liberamente, per questo mese un po' troppo liberamente, i cittadini. Lo so abbiamo giocato d'anticipo, proprio mentre i partiti, di cui lei è degno rappresentante, giocavano le partite su altri tavoli e a carte molto coperte. Mi dispiace per questo, ma non è nostra intenzione escludere i partiti, diciamo che ci interessa di più coinvolgere i votanti, i liberi cittadini. Quanto alle manovre (e non "manovrazioni" come dice lei) possibili, le ripeto ne eravamo consapevoli e non vorrei fare dietrologia dicendo che la sua lettera è giunta quando, dopo una settimana dall'inizio del sondaggio, il centrodestra supera il centrosinistra di un migliaio di voti. Ci teniamo anche noi a non dare rappresentazioni distorte della realtà e probabilmente inseriremo i filtri prima della fine del mese. Ma il nostro intento superiore era ed è quello di far decidere ai monopolitani e non le segreterie dei partiti chi sarà il prossimo sindaco di Monopoli. La ringraziamo per gli apprezzamenti sul sito anche perché si aggiungono a quelli di migliaia di utenti che ci scrivono anche dall'altra parte del pianeta. Quanto all'accusa di "messinscena", credo che i partiti ne offrano quotidianamente di peggiori, ma questo non ci esime dal migliorare al più presto la nostra web tv.Non è facile ma ci stiamo provando con serietà e coscienza professionale, cercando di coniugare globale e locale, alto e basso, serio (non serioso) e faceto, aperti al nuovo e custodi della tradizione. Utopia? Può darsi, ma ci piace volare alto. D'altronde senza utopia si è costretti a viaggiare sulle piccole idee di piccoli uomini e la politica diventa merce di scambio e di favori. A noi non piace.

Beppe Stallone

 

 

 

 

 

E-mail di richiesta informazioni da parte di

Giuseppe

come al solito quando si parla di politica non si pensa a programmi, idee

e progetti. la discussione che appassiona maggiormente i miei

concittadini, e a quanto pare lo stesso sito, verte sul totosindaco. ormai

la politica si fa con il chicchiericcio, la strategia (o presunta tale),

il populismo. il sondaggio ne è testimonianza. niente di nuovo sotto il

sole!

Caro Giuseppe, la tua: una bella provocazione. Sul piano teorico hai ragione, nulla di nuovo arriva dalla TV WEB. Su quello pratico, tenderei ad osservare che un sondaggio che parta dal basso ha un minimo di credibilità. Forse Giuseppe hai dimenticato che l'ultima volta che sia te che io quando abbiamo votato per eleggere il sindaco i due candidati al ballottaggio ovvero Poalo Leoci ed Adriano Rivoli, erano stati scelti da pochissime persone ed imposte alla città? Se poi con il passare dei mesi l'attuale Primo Cittadino stia per essere sostuituito da qualche altro allora mi chiedo: il sindaco imposto dai partiti non funziona. La tua osservazione richiama all'importanza del programma. E chi l'ha detto che noi non affrontiamo elementi programmatici e i problemi della gente? Apriamolo il dibattito con il tuo saggio contributo e con l'apporto di quanti vorranno elaborare il nuovo progetto per la città.

DOMENICO DE RUSSIS (direttore responsabile)

 

 

Ritengo che nulla si sia risolto con lo spostamento del mercato rionale in

via Togliatti,Pisonio e P.zza Falcone Borsellino ,visto che i disagi di

viale Rimembranze sono gli stessi delle suddette vie.

Se spostamento ci dev'essere dev'essere fatto in zone che non siano

d'intralcio a quelle abitate,così come si è fatto in piccoli limitrofi

comuni,a cominciare dalla vicina Castellana.

I commercianti non ne risentirebbero affatto dal punto di vista del

guadagno,perchè le persone si spostano ugualmente, basti pensare quanti si

muovono dalle campagne per non mancare all'appuntamento settimanale.

Ed allora perchè non occupare ampi spazi come quello esistente a Poggio

del Sol o presso la tendopoli???

FrancescoGrazie della tua missiva su un tema scottante ed attualissimo. Quando si amministra una comunità è fondamentale che chi ha le redini del potere faccia scelte anche impopolari per il bene di tutta la comunità: l'Amministrazione Comunale ha avuto a disposizione una intera legislatura per dare una risposta alla esigenza di spostare in un'area mercatale adeguata, il mercato settimanale. Al solito si è scelto la strada del bicchiere mezzo e mezzo vuoto, ovvero di non scelta. Perchè scegliendo un'area popolosa e trafficata si è finito nel fare peggio rispetto alla collocazione di viale rimembranze. Uno spostamento invece in una periferia più adeeguata avrebbe risolto definitivamente il problema. Invece si è cercato una soluzione tampone che creerà ulteriori conflitti.

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

 

 

E-mail di richiesta informazioni da parte di

sante

Egr. Direttore,

mi chiamo maiellaro sante e sono un ragazzo,cittadino di questa stupenda

città. Vorrei ringraziarla per aver dato l'opportunità,attraverso questo

sito web, di poter mirare le bellezze di questa città e di essere sempre

al corrente delle notizie e fatti che avvengono in essa. Le dico questo

perchè sono uno studente fuori sede ed in questo momento sta facendo

l'ormai noto erasmus in spagna. Proprio per questo vorrei chiederle se è

possibile inserire più video riguardanti la parte turistica della città

(bellezze artistiche,turistiche ecc...)in modo tale da poter proporre ai

miei coetanei studenti provenienti da tutto il mondo, questa fantastica

città come meta di future vacanze.

La ringrazio ancora e spero di avere notizie.

distinti saluti

Grazie per aver scelto Vivimonopoli e grazie perchè è la prima email che arriva dalla Spagna. Il nostro sforzo editoriale continua ad essere premiato dai nostri visitatori Web. Carissimo amico abbiamo appena cominciato e soprattutto con l'arrivo dell'estate intensificheremo la nostra proposta turistica per far meglio apprezzare la nostra città a quanti sono lontano o come nel tuo caso, quanti, dpo aver visto filmati delle bellezze monopolitane, possano scegliere come meta turistica la nostra città. La tua è una lungimirante proposta che ci trova d'accordissimo. Continua a seguirci e salutaci la Spagna.

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE REPONSABILE)

 

 

 

E-mail di richiesta informazioni da parte di

Tony

Finalmente un sito monopolitano fatto per tutti e cioè sia

per noi di Monopoli e sia per tutto il mondo.... bravi

complimenti per il filmato "la pietra e l'acqua" ce ne

vorrebbero altri con le nostre belle calette.... bravi...

Grazie Tony per i complimenti; nel corso delle riunioni di redazione a volte rimaniamo meravigliati che giungano tantissimi apprezzamenti da ogni parte del mondo, grazie ancora a tutti, quando abbiamo pensato al progetto non immaginavamo che potesse ottenere tantissimo consenso...grazie a tutti ancora ... ....noi tentiamo di offrirvi spaccati della realtà cittadina su tutto quello che incuriosisce e la nostra vivacità è di tutti i componenti di Vivimonopoli.net compresa quella del nostro grande Renzo Di Bello che costruisce filmati MIXANDO ALLA PERFEZIONE musica e immagini, bravo ancora Renzo...caro Tony è certo che proporremo tantissisi filmati che potrai apprezzare, siamo solo ai primi vagiti....con affetto

DOMENICO DE RUSSIS (DIRETTORE RESPONSABILE)

 

 

 

Egregio direttore

nessuno mette in dubbio il diritto d'esprimersi di chiunque ma per le STESSE

parole comparse sui volantini a Monopoli, sono stati effettuati degli

arresti a Napoli. Il diritto di parola è diritto inviolabile, ma questo è un

reato sanzionato dalla legge italiana (vilipendio della religione).

La garanzia democratica e costituzionale invocata a tutela del movimento

mo.co.va non centra nulla! non ho ancora sentito nessuno invocare questa

protezione prevista dalla carta fondamentale per difendere per es. la

scritta "Bagnasco vergogna" comparsa a Genova (manco dai laicisti della rosa

nel pugno).

Qui il problema è un altro: come mai al comune leggono un'assurdità simile

(che configura fattispecie di reato sanzionata dalla legge) e decidono di

concedere il diritto d'affissione?

Io credo che Monopoli stia rotolando giù verso una china che sarà difficile

risalire. Possibile lasciar cadere nell'indifferenza un episodio di questa

gravità? Ma vogliamo scherzare? Possibile che a Monopoli tutto è diventato

normale? Tutto ha una giustificazione? Ogni cosa viene presa sottogamba,

svilita e confinata nell'indifferenza. L' apatia, l'insensibilità

l'indolenza hanno soffocato il senso civico di questa città.

Se la classe dirigente attuale è quella che è e la rotta non accenna a

cambiare è proprio perché al monopolitano non importa più di niente. Non

sente più una dimensione collettiva, non percepisce più l'importanza di un

impegno per il miglioramento del vivere comune. E' la propria stretta e

personale condizione che interessa, dimenticando invece che quotidianamente

ognuno è parte di un intrecciarsi di relazioni, è soggetto di una

collettività che va difesa nei valori!

Basta! Basta!

E' pazzesco concedere l'avallo comunale ad un delirante messaggio di odio e

disprezzo nei confronti del VATICANO! E lo dobbiamo dire forte!!!

Quale la differenza con un messaggio inneggiante al brigatismo? Quale la

differenza con un messaggio inneggiante all'odio razziale per gli ebrei?

NE-SSU-NA!

Forse che domani ci toccherà anche il supplizio di leggere al fianco di

questi deliri ancora una volta il nome della nostra amata città? No, guardi

direttore. abbiamo passato il segno da un pezzo, adesso la situazione è

preoccupante!!!! La invito a non dare tutto per scontato, l'indifferenza e la superficialità

stanno strozzando lentamente Monopoli, è la noncuranza la vera malattia da

cui dobbiamo guarire tutti!!!

Non credo che professionisti come voi non abbiano, dopo aver dato il via a

questo progetto editoriale meritorio, la sensibilità adeguata per aiutare

con l'informazione Monopoli a crescere!!!

Dobbiamo tutti fare la nostra parte! tutti e con ogni mezzo lecito a

disposizione!!!

Vorrei da lei una risposta.

Saluti e cordialità.

Giuseppe

Caro Giuseppe,

soltanto la montagna di problemi che stiamo affrontando in questi primi vagiti della nostra emittente televisiva sul Web, non mi ha permesso di risponderti con solerzia. Però la tua accalorata missiva apre a temi delicati ma anche di grande attualità. Tu dici che ormai la città è lasciata al suo destino, che la comunità ha perso la bussola, che l'apatia, l'insolenza, l'inciviltà rappresentano gli orintamenti verso cui guardano in molti. E' tutto vero quello che dici. Però è altrettanto vero che i cittadini, esprimono i sentimenti religiosi secondo la propria coscienza.E' vero d'altra parte che una comunità si ritrova insieme nelle feste importanti con mille contraddizioni o centomila problemi, però si ritrova unita, guarda per qualche ora nella stessa direzione. Non siamo a Natale, Giuseppe, però, tantissime volte mi sono chiesto come mai nel periodo più bello dell'anno tantissime famiglie esternano la loro goiia, contentezza, il loro modo di esternare quel pizzico di felicità, che forse ci rimane, attraverso una serie di luci che espongono sui propri balconi. Per me i balconi diventano illuminati perchè ogni cittadino cerca di mostrare la sua gioia, l'allegria per un evento, il Natale, la festa di tutti. Il paragone spiega il perchè non mi fermerei ad esprimere giudizi sommari pur condivendo alcuni aspetti della tua missiva, ma certamente insieme alla mia redazione, insieme a tutti i componenti della nostra associazione culturale che è l'editore di questa esperienza nuova denunceremo con forza il malcostume, l'inciviltà, però non possiamo sfociare in una guerra di religione che tanti danni sta provocando in altri lembi del mondo. Però se serve cominceremo con fermezza a fermare ogni ostacolo alla liberta individuale, diritto sancito dal diritto costituzionale. Monopoli, che negli anni ha perso il Vescovado, che ha rischiato di perdere l'identità religiosa rischia di essere sopraffata da tutto quello che tu denunci. Ma conoscendo la nostra tradizione, le nostre professionalità, confortati da un successo senza precedenti dai nostri visitatori che continuano a dimostrare affetto e simpatia - abbiamo superato i 17mila visitatori - , continueremo le battaglie senza ipocrisie, nel segno del rispetto reciproco ma guardando profondamente a quello che ci sottopone il cittadino o meglio il WebTv visitatore.

 

 

 

 

E-mail di richiesta informazioni da parte di

Giuseppe

Cari amici di vivimonopoli.net

Questi giorni abbiamo letto degli inqualificabili attacchi rivolti al

Papa, non ultimo quello di piazza S. Giovanni ad opera di un poverino in

cerca di notorietà.

Ben altra preoccupazione hanno destato le minacce di morte rivolte a mons.

Bagnasco comparse sui muri di molte città italiane unitamente al

proiettile recapitato allo stesso presidente della CEI. Atti deplorevoli

volti ad esasperare il clima politico e ad intimidire la Chiesa, a

scavare innaturali solchi d'incomprensione" nella società civile tra

credono e quanti non credono.

Bagnasco vergogna" "Bagnasco attento" "Ruini Bagnasco Ratzinger

assassini" sono solo alcune delle vili frasi scritte da squilibrati ed

estremisti attigui all'eversione rossa. Tuttora gli inquirenti cercano di

individuarne la matrice e di dare un volto agli autori di tali azioni

minacciose ed offensive della dignità non solo della Chiesa ma anche di

chi è cattolico. I primi frutti di questa attività investigativa si

cominciano a raccogliere: sono stati effettuati degli arresti per

vilipendio della religione a Napoli ed a finire in carcere sono stati gli

autori di alcune scritte.

Bene, mentre nel Paese la magistratura cerca di fare chiarezza e si vive

questo clima di tensione e di sdegno, a Monopoli queste parole vergognose

di odio e di disprezzo non imbrattano i muri della città, bensì

campeggiano sulle vetrine dei bar (le ho lette alla "dolce oasi") ed in

chissà quanti altri esercizi commerciali, scritte non con lo spray, ma su

di un semplice volantino a firma dell'autore. Ma la cosa veramente

deplorevole, oltre gli insulti contenuti nel testo, è che sopra il titolo

"VATICANO ASSASSINO" compare l'avallo comunale, il timbro del comune!!!

Il nostro comune ha permesso ad un certo movimento denominato mo.co.va, di

affiggere grazie al lasciapassare amministrativo le sue indegne

affermazioni! E' ASSURDO ed imperdonabile!!! Mentre altrove li ARRESTANO

per vilipendio da noi il comune gli permette di veicolare i loro insulti

con tanto di timbro comunale!!! E' troppo !!! Basta!!!

E' in gioco la dignità della mia città! Non può comparire il nome di

Monopoli al fianco di una vergogna simile! Non è possibile che una città

dal profondo sentimento religioso debba assistere a questo scempio ed

essere offesa in questa maniera!

Bisogna stigmatizzare l'accaduto! In modo che chi ha responsabilità di

carattere politico e burocratico paghi! I monopolitani devono comprendere

il grado di incuria ed inciviltà al quale siamo giunti!

Gli stessi politici, ben attenti in campagna elettorale ad infilarsi nelle

parrocchie a caccia di voti, devono rispondere di quanto accaduto e lo

devono spiegare all'opinione pubblica!

Cari amici non mi interessa la pubblicazione di questa lettera, ma che

facciate qualcosa per la città!

Cordialmente

Giuseppe

Carissimo Giuseppe,

ti ringrazio della tua missiva su un tema così importante e delicato. Se non avessi fatto pubblicare la tua lettera, vivimonopoli.net, non sarebbe stato luogo di libertà. Condivido le tue preoccupazioni e i timori di una recrudescenza insensata nei confronti della Chiesa Cattolica e dei suoi più autorevoli rappresentanti. Personalmente ho ricevuto una fortissima educazione cattolica, ho partecipato attivamente alla vita della parrocchia, sono certo che gli insegnamenti evangelici e della chiesa rappresentino la pietra miliare della società italiana. Però come TV Web che è aperta a tutto il mondo,riteniamo che ogni persona possa esprimersi ed esprimere le sue opinioni senza censura. Ma le forme estreme che cadono nella inciviltà vanno respinte con forza. Continua a seguirci.

Domenico De Russis (direttore responsabile)

 

 

 

E-mail di richiesta informazioni da parte di

pagliai bruno

 

Siamo appena tornati dalla slovacchia,la prima cosa che abbiamo fatto è

stata di rivedere il sito.

Ancora tante grazie a tutti voi,ve ne siamo grati.

Famiglia Pagliai......SAMUEL

Grazie per aver visionato filmati sulla nostra TV web e grazie perchè sia

pure in una situazione di assoluto bisogno, abbiamo riscoperto la generosità

della comunità monopolitana che si è ritrovata unita e protesa verso il

piccolo SAMUEL in una gara di solidarietà senza precedenti che ha coinvolto

ogni settore della vita pubblica e sociale. Quando il caporedattore di

canale 7 Sandro Scarafino ha lanciato insieme agli editori Tanzariello e

Calefati, l'iniziativa di solidarietà, nessuno immaginava che il caso SAMUEL

avrebbe coinvolto tutti nella città di MOnopoli, compreso anche il mondo del calcio e tutta la Curva Nord grazie alla meritoria iniziativa degli Army-Korps. Anche VIVIMONOPOLI.NET è

vicina alla famiglia Pagliai e la ringrazia ancora della missiva

indirizzzata alla nostra emittente.Abbiamo anche avuto notizia che i nostri filmati girati a Monopoli siano stati visti in Slovacchia da tutta l'equipe medica e paramedica di Samuel durante la permanenzza del piccolo monopolitano nell'Est Europeo. Tutto questo premia la nostra iniziativa e dimostra quanto sia valido lo strumento mediatico della Televisione Web e di come possa avere anche una funzione sociale anche oltre i confini nazionali. Grazie ed un affettuoso saluto a Martina e Paolo ed un bacio al piccolo Samuel.

Domenico De Russis (Direttore Responsabile)

 

 

E-mail di richiesta informazioni da parte di

giuseppe

 

Ciao ragazzi,sono giuseppe,e come diceva massimo carolillo nella sua

intervista rilascita domenica scorsa prima del derby contro l'andria,sono

uno dei 3 monopolitani in questo momento residenti alle gran canarie,che

hanno sostenuto anche in eccellenza andando a SURBO,S.G.IONICO ecc...e

sostengono adesso a distanza di migliaglia di KM i colori della propria

citta'...e il ringraziamento lo devo fare a voi con questa splendida idea

di questo sito,(sicuramente da migliorare)e volevo solo fare un

suggerimento...io come i miei amici abbiamo un sogno quello di vedere il

lunedi una breve sintesi video della partita...

AUGURI X IL SITO E SEMPRE E SOLO FORZA MONOPOLI

caro giuseppe,

grazie per le tue belle parole che ci hai scritto anche perchè arrivano dall'Oceano Atlantico dove si trovano le Isole Canarie: non so se tu sia a tenerife o in qualche altra isola sperduta delle canarie come l'isola lunare di Lanzarote. Ci stiamo attrezzando anche con la Lega Calcio di Firenze affinchè possiamo ricevere il nulla osta per trasmettere filmati completi sul Monopoli calcio del quale tu sei tifosissimo a beneficio di tutti i tifosi monopolitani sparsi nel Mondo. Questa tua passione e quella dei tuoi amici la condividiamo e ci emoziona tanto parlare con un supertifoso del Monopoli. Continua a seguirci ed un saluto alle Canarie isole che ho personalmente visitato circa 20 anni fa.

Domenico De Russis (Direttore Responsabile)

 

 

 

E-mail di richiesta informazioni da parte di

Giovanna Ammirabile

 

fantastico il vostro sito....

ancora di più se anche la solidarietà ne facesse parte, pensate ai bambini

dell'Eritrea

Un grazie particolare a Giovanna Ammirabile e alla sua organizzazione mondiale che è già aperta ad altre realtà del Globo. Non ci aspettavamo una lettera dall'Eritrea, ci spinge a lavorare meglio e di più per coloro che sono all'estero e lavorano per Cause importanti. La nostra TV è aperta alla tua organizzazione, Cara Giovanna, quando vuoi puoi inviarci filmati e sottoponici problematiche sociali anche di carattere internazionali ed attraverso il nostro mezzo televisivo che arriva in ogni angolo della TERRA potremo raggiungere insieme altri importanti traguardi.

Con simpatia

Domenico De Russis (Direttore Responsabile)

 

 

 

E-mail di richiesta informazioni da parte di

zio mimmo

 

sono d'accordo per lo spostamento del mercato del martedì ma una cosa non

va: l'aver tracciato le linee di demarcazione delle baracche sulle strisce

pedonali, ma ancor peggio: sugli scivoli per i "diversamente abili", lo

ritengo una vergogna, spero che il comune intervenga al più presto

risolvere il problema perchè purtroppo nessuno può capire chi ha bisogno

se non ha bisogno.

Grazie Mimmo che ci hai segnalato un problema dei disabili e ci auguriamo che altri visitatori Web ci mandino altre lettere di segnalazione di problemi. Comunque abbiamo già risposto con tempestività realizzando il servizio giornalistico relativo grazie a Beppe stallone e Felice Indiveri.

Cordiali slauti

Domenico De Russis (Direttore Responsabile)

 

 

 

E-mail di richiesta informazioni da parte di

Tiziano

 

Ciao a tutti!! sono un monopolitano residente a Londra,come anche mio

fratello...avevo scritto per complimentarmi l'altra volta grazie a questo

gran bel sito che e' vivmonopoli...avevo espresso il desiderio di mandare

sul web anche notizie a 360 gradi riguardo a Monopoli e lo state facendo

benissimo...ho un altro suggerimento se mi consentite...e questo farebbe

felice molti monopolitano all'estero....perche' non installate diverse

webcam nelle parti piu' importanti di Monopoli cosi' da vedere in diretta

il nostro bel paese?? (forse sto chiedendo troppo??) comunque grazie per

il sito...ciao a tutta la redazione

Grazie Tiziano per la seconda email,

abbiamo già pensato di installare telecamereWeb in vari punti della città, riteniamo che è un progetto che porteremo avanti grazie anche al nostro coordinatore dei siti Web, Renzo Di Bello, esperto di web e soprattutto 'ideatore di Vivimonopoli.net. Ci vuole un po di tempo e tu ce lo consentirai.

Cordiali slauti

Domenico De Russis (Direttore Responsabile)

 

 

E-mail di richiesta informazioni da parte di

vitantonio marasciulo

 

Non posso che farvi un grosso in bocca a lupo. Lì da voi c'è un pezzo de

IL BORGO, Michele cui colgo l'occasione per salutarlo.

Sui temi del mondo del volontariato e sulla famiglia sono a vostra

disposizione. Cordialità

Direttore ed Editore "Il Borgo" Vitantonio Marasciulo

Caro Vito ti ringrazio per le parole di incoraggiamneto e tu hai potuto già cogliere che Vivimonopoli.net è luogo di libertà e creatività. Ci occuperemo di problematiche sociali e ti ringrazione per la collaborazione.

Con amicizia

Domenico De Russis (Direttore resposanbile)

 

 

 

E-mail di richiesta informazioni da parte di

massimo

 

ciao mi chiamo massimo,ieri per caso ho scoperto sto sito ...veremente

bello..da vero monopolitano mi piace veramente..io lo visitero tutti i

giorni spero di trovare sempre più cose nuove informazioni..

video.musica.. di tutto fa piacere vedere tutto su monopoli.Sapete cosa ci

voleva in questo sito?????far sapere a noi ragazzi come era monopoli

prima.... negli anni.. scorsi. . capire le tradizioni....... un po di

tutto grazie..... di tutto ciaooooo

Carissimo Massimo,

ti ringrazio per aver scelto Vivimonopoli e per le tue parole di grande incoraggiamento, ci stiamo attrezzando per offrire servizi informativi più puntuali e con grande professionalità; relativamente al tuo quesito ci stiampo impoeganndo per ricercare filmati di come era Monopoli nel passato e riteniamo che quanto rpima ocmincerai a vedere qualche filmato,

grazie e cordiali slauti

Domenico De Russis (Direttore responsabile)

 

 

From: "Cosimo SCHIUMY"

Ciao ragazzi,

tutto bene?

Volevo trasmettervi i video dei FRASTIR per poterli inserire su

VIVIMONOPOLI. I video sono su google, come posso passarveli? Potete anche

prenderli da soli? Fatemi sapere, se avete bisogno che vi invio qualcosa

chiedetemi pure...VISTO IL VIDEO DI MONOPOLI ANDRIA da frastir???

TROPPO

BELLO!!!!

Ciao e buon lavoro dal vostro prossimo collaboratore...almeno così mi

avete detto!!!! Ciao

Un saluto da Lussemburgo Grazie ancora Cosimo, tu sei già un nostro collaboratore,anzi corrispondente dal Lussemburgo, inviaci firlmati anche su altri monopolitani residenti nel Lussemburgo e ti ringraziamo per quello che stai facendo. Domenico De Russis (Direttore Responsabile)

 

 

From: Annese Gianni

Carissimo Amico,

son contentissimo come un bimbo quando riceve il suo più bel regalo da

BABBO NAtale, non immagini quanti salti di gioia ho fatto navigando su

VIVIMONOPOLI.COM.

Finalmente un sito serio che ci regala quotidianamente

emozioni,informazioni e passione con molta professionalità

e "SAVOIR FAIRE"!!

A Nome non di tutti ma una buonA Parte dei Monopolitani residenti nel

Granducato del LUSSEMBURGO. GRAZIE GRAZIE INFINITAMENTE

Ci fate sentire a casa.

BUON LAVORO con affetto Gianni Annese Bad Boys Luxembourg

Caro Gianni, grazie per i complimenti che ci fanno un po' arrossire nonostante abbiamo molti capelli bianchi, i complimenti ci spronano e ci impegnano a fare di più e meglio. salutaci tutti i monopolitani in Lussemburgo e continuate a seguirci.Con affetto Domenico De Russis (Direttore Responsabile)

 

 

Ciao, vi riporto il comunicato riguardante l'evento 2007 della nostra associazione ed in particolare il

bando per il premio d'autore dedicato alla fotografia.

 

L'Associazione Culturale "Voce dal Ponte" (VDPMUSIC / www.vdpmusic.it)

organizza da ormai 5 anni nella citta' di Monopoli (Bari) il "Meeting Voce dal Ponte".

Evento e concorso musicale, con ospiti internazionali, per tutte le band emergenti italiane.

Da tre anni vdpmusic affianca a questo evento un Premio d'Autore, ogni anno assegnato

ad una diversa categoria ed espressione artistica: il 2005 e' stato il premio alla canzone,

il 2006 alla poesia e per il 2007 sara' alla Fotografia.Grazie per averci segnalato le vostre iniziative e comuqne sia il nostro espertro musicologo Renzo Di Bello ha già provevduto a realizzare filmati sui vostriconcerti.

Grazie e buon lavoroDomenico De Russis (Direttore responsabile)

 

 

Tiziano

Devo ringraziare e complimentarmi con la redazione di questo meraviglioso

sito che da la possibilita' a chi come me vive all'estero di essere

informato su tante cose riguardo a monopoli,davvero molto riuscito...e poi

con un cronista come Mimmo De russis si e' completata la torta in quanto

e' professionalmente molto preparato, simpatico e divertente...un

suggerimento solo...provate a dare videonotizie riguardo a cronaca e altri eventi monopolitani...ma e' gia' tanto quello che state facendo perche' il

sito e' nato da poco...e sono sicuro che farete semore meglio...un sentito

grazie da Londra,Tiziano

Grazie ancora Tiziano, le tue continue missive ci dicono che ci segui con vivo interesse. Grazie per i complimenti personali però devo informarti che insieme a me collaborano giornalisti di primissimo piano: il dott. Beppe Stallone,il Dott Eusto cazzorla, la giornalista Stefania Cardo, ed i nuovi volti, Bruno Bellini, Ottavio Marasciulo e Denny Barletta. Per le informazioni relativi alla cronaca nera è un progetto che avvieremo nei prossimi mesi quando ci saranno le condizioni anche perchè staimo bruciando le tappe e non ci apsettavaamo un successo così notevole.

Ti abbraccio

Domenico De Russis (Direttore responsabile)

 

 

From:

Sent: Friday, April 20, 2007 7:03 PM

Subject: da New York

Ciao ragazzi.. sono Angela Brescia figlia del cantante /artista Vincenzo Brescia e nipote del grande artista pittore Nino Brescia.

Ho ricevuto il vostro sito dal artista zio Erminio Brescia.. siamo riusciti a vedere il video musica soltanto in parzialita' e il resto del sito non appare completo.

Spero di ricevere vostre notizie e che riusciremo a vedere altre bellezze dal cuore Monopoli.

Baci da New York

AngelaGrazie Angela perchè è la prima lettera che ci arriva dalle Americhe e precisamente da New-York e ci fa immensamente piacere perchè comincia a svilupparsi il nostro progetto che aveva l'obiettivo di coinvolgere monopolitani e non, sparsi in tutto il mondo. Relatiamente al probelma segnalato, per nostra fortuna, anche se questo ha causato qualche inconvienente, il numero si visitatori è stato così elevato che talvolta era difficoltoso seguire qualche video perche in contemporanea lo stavano guardanto in tantissimi. Anche questo probelma tecnico è in via di risoluzione. Angela salutaci tutti i monoplitani di New-York e seguici sempre.Falli sintonizzare sul nostro Web.

Con affetto

Domenico De Russis (Direttore responsabile)

 

 

 

E-mail di richiesta informazioni da parte di

Giovanni Ippolito

Gentile redazione sono un monopolitano emigrato in provincia di Novara x

lavoro.Ho fatto questa piacevole scoperta:un sito che deve essere un

orgoglio per tutti i monopolitani specie quando sono fuori dalla propria

amata città.Ho il problema di non riuscire a visualizzare i video.Potreste

per favore aiutarmi?

Cordiali Saluti

Gianni

Carissimo giovanni,

grazie per le tue attestazioni di apprezzamento e ci auguriamo che vivimonopoli.net possa conoscere traguardi sempre più lusinghieri, grazie soprattutto alle migliaia di visitatori - siamo oltre i 15000 - che sostengono la nostra nuova e valida iniziativa.

Continua a seguirci,

un cordiale saluto

Domenico De Russis

Ultimo aggiornamento ( mercoledì 15 ottobre 2008 )
Ultimo aggiornamento ( sabato 07 febbraio 2009 )
 
< Prec.   Pros. >

Redazione

Per contattare la redazione:

393 4045256

Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo


filmati storici



basket fortitudo
basket fortitudo













Dicono di Noi

A Monopoli una cosa così non funzionerà mai.


Chi è online

L'associazione

Vivilacittà Associazione Culturale
Testata giornalistica reg. n. 19/07, Trib. di Bari in data 05/04/2007
Direttore Responsabile della Testata Giornalistica Vivilacittà: Dott. Domenico De Russis
Copyright © 2006-2014 - All Rights Reserved - revisione 4a del 31/01/2014