HOME



Cookie Law

Cookie Law | Accetta
Questo sito non utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti, anche di profilazione, legati alla presenza di social plugin, e di altri elementi utili alla navigazione. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie . Accetta i cookies da questo sito.
 

Monopolitanità

Am'arrevète alla strengetòre di sàcche

Siamo all'operazione conclusiva
Il PD non dimentica
Valutazione utente: / 0
ATTUALITA' - News
Scritto da Redazione   
mercoledì 27 gennaio 2010
ImageComunicato stampa del 27/1/2010
del Partito Democratico su
“ la Giornata della Memoria”
Ci risiamo.
In tempi come quelli che  corrono in cui l’intolleranza, la xenofobia, la discriminazione sono all’ordine del giorno, si dimentica in un batter di ciglia quello che è stato. Oggi è il giorno della memoria e,  paradossalmente, in tanti se ne sono dimenticati. Per molti, questa giornata è passata inosservata. La nostra comunità monopolitana ed i nostri “amministratori” sono presi da altre più pressanti urgenze e preoccupazioni, tutte dal sapore della mera contingenza; come fosse una cosa che non li riguarda. Certo un solo giorno non basterà a commemorare lo scempio che fu compiuto a causa dell’ignoranza, della stupidità, della prepotenza. Questo giorno ci redarguisce dal commettere lo stesso errore. E ci insegna che la cultura, come fondamentale mezzo di apertura verso gli altri, non è mai coltivata abbastanza. Il Partito Democratico non dimentica.
Ultimo aggiornamento ( mercoledì 27 gennaio 2010 )
 
Copertino marcia con Palese
Valutazione utente: / 7
ATTUALITA' - News interattive
Scritto da Redazione   
martedì 26 gennaio 2010

ImageInsieme alle altre autorità politiche regionali, provinciali e comunali, il consigliere regionale Giovanni Copertino ha presenziato alla “marcia per l’ambiente” tenutasi a Monopoli sabato 23 gennaio e organizzata dal comitato “No petrolio, sì energie rinnovabili”.
“Stamattina – ha dichiarato il consigliere Copertino - abbiamo assistito ad un momento di recupero della centralità delle istituzioni locali, il cui ruolo è quello di tutelare le scelte dei cittadini, di cui siamo espressione. La gente deve sentire che a rappresentarla sono le istituzioni di comune, provincia e regione, a lei più vicine. E questa manifestazione, priva di colore politico, lo dimostra: destra e sinistra unite a rappresentare le necessità e le scelte di un territorio, che il governo centrale deve imparare ad ascoltare.  E’ proprio questo, in particolare, il messaggio della mia politica: essere accanto alla gente e ascoltare, dar voce  e centralità al territorio”.
In merito alla candidatura di Rocco Palese come presidente della Regione Puglia per il Pdl.
“L’invito è di votare il centro-destra, per recuperare i valori e la storia della nostra regione. Rileviamo dalle parole della gente che la legislatura che si sta per concludere non sia stata felice e non abbia promosso lo sviluppo atteso. Si tratta di una scelta di campo tra la destra e la sinistra, che riguarda il futuro della nostra regione, la quale dovrà essere migliore nei fatti, e non nelle parole”.
“Il nostro candidato presidente – continua Copertino - incarna questa battaglia politica con la sua concretezza, in qualità di tecnico ed esperto conoscitore delle problematiche regionali. Il nostro capogruppo ha dimostrato in questi anni la capacità di guidare una ferma opposizione alla giunta Vendola con la sua presenza assidua e il suo attaccamento al lavoro. Viene premiata, in questo modo, una scelta che proviene dalla base. Sicuramente la gente, e non soltanto il nostro elettorato, ha già apprezzato e saprà ancora riconoscere le sue qualità di buon amministratore: una persona che, di certo, non deluderà le aspettative del popolo pugliese”. “In questi termini va letta anche la mia candidatura, a sostegno della priorità della nostra regione ed, in particolare, della provincia di Bari”.

Il consigliere regionale Giovanni Copertino

Ultimo aggiornamento ( martedì 26 gennaio 2010 )
 
Il Crocifisso non si tocca
Valutazione utente: / 6
ATTUALITA' - News interattive
Scritto da Redazione   
martedì 26 gennaio 2010
ImageGentile Direttore,
vorrei sottoporre all’attenzione di tutti un tema tornato recentemente di forte attualità e da me profondamente sentito, non solo in quanto cattolico praticante ma soprattutto in quanto cittadino italiano: il crocifisso nei luoghi pubblici. In seguito alla sentenza della Corte europea dei diritti dell’uomo che così recitava: “l’esposizione del crocifisso in classe è contraria al diritto dei genitori di educare i figli in linea con le loro convinzioni e con il diritto dei bambini alla libertà di religione” ho presentato alla seduta del Consiglio Comunale del giorno 13/01/2010 una risoluzione dal titolo “Il crocifisso non si tocca”. Io insieme agli amici della Puglia Prima di Tutto abbiamo raccolto 700 firme in meno di tre ore, partendo dal presupposto che la presenza del crocifisso in classe non significa solo adesione e condivisione al cattolicesimo, ma  è un simbolo della nostra tradizione, storia, civiltà e dell’identità italiana; il crocifisso inoltre è l’emblema dell’amore, della sofferenza e anche del desiderio di giustizia e di riscatto dell’umanità sofferente; un simbolo universale in cui tutti possono riconoscersi alla stregua del tricolore. Non è togliendo il crocifisso dalle scuole e dai luoghi pubblici che il nostro paese farà un passo avanti verso la laicità delle istituzioni. Per tutte queste ragioni ho sostenuto l’idea di fare del crocifisso un simbolo che vada oltre i più immediati riferimenti religiosi e che rappresenti i valori fondamentali della nostra comunità nazionale perfettamente compresi nel dettato costituzionale e che la libertà di praticare e professare le diverse confessioni religiose è ampiamente garantito dalla nostra Costituzione. Non riesco a comprendere come la Corte Europea, simbolo di unità tra gli stati, possa mettere in discussione un simbolo carico di significati di unità, fratellanza e amore tra le genti. Credo, inoltre, che in nome del neutralismo religioso e di un falso ateismo laicista, si stia cercando di spacciare per modernità l’insignificanza delle memorie e delle tradizioni, nessuno potrà mai togliere dalle pareti, dalle menti ma soprattutto dal cuore la croce di Cristo, perché nessuna civiltà ha potuto, né potrà mai vantare un’offerta d’amore tanto grande. Vorrei che anche i miei colleghi amministratori mi sostengano in questa difesa delle tradizioni e non venga sottaciuta una richiesta proveniente da  più parti e  l’invito del Santo Pontefice a difendere a voce alta quei valori religiosi che oggi sempre più spesso vengono calpestati.
Il Consigliere Comunale ROCCO SANTOSTASI
Ultimo aggiornamento ( martedì 26 gennaio 2010 )
 
Il Monopoli ha acquistato Caracciolese e Mastrolilli
Valutazione utente: / 2
SPORT - CALCIO LEGA PRO 2ª Div.Campionato 2009/2010
Scritto da Administrator   
lunedì 25 gennaio 2010
Image Il Monopoli calcio ha perfezionato l'acquisto di Mattia Mastrolilli, attacante, classe 1978 proveniente dall' Andria Bat e il ritorno di Francesco Caracciolese gia' giocatore del Monopoli nelle stagioni 2006/2007 (dal gennaio '07) e 2007/2008, per poi approfare nella stagione successiva, prima alla Cisco Roma e poi al Barletta.
 
 
Carriera di MASTROLILLI MATTIA
 
STAGIONE SQUADRA SERIE PRESENZE GOAL
1998-1999 FERMANA CALCIO C1 27 5
1999-2000 F.C. EMPOLI B 3 1
10/1999 A.C. CHIEVO VERONA B 3 -
01/2000 U.S. PALERMO C1 13 3
2000-2001 PISA CALCIO C1 16 1
01/2001 VIS PESARO C1 10 -
2001-2002 CAGLIARI CALCIO B 0 -
01/2002 BENEVENTO CALCIO C1 11 -
2002-2003 BENEVENTO CALCIO C1 14 1
01/2003 A.S. ACIREALE C2 12 5
2003-2004 A.S. ACIREALE C1 31 8
2004-2005 BENEVENTO CALCIO C1 21 2
12/2005 OLBIA CALCIO C2 6 -
2006-2007 OLBIA CALCIO C2 23 3
2007-2008 U.S. VIBONESE C2 29 9
2008-2009 U.S. VIBONESE C2 17 5
01/2009 A.S. ANDRIA BAT C2 16 3
2009-2010 A.S. ANDRIA BAT C1 9 2
Ultimo aggiornamento ( lunedì 25 gennaio 2010 )
 
NICHI VENDOLA STRAVINCE LE PRIMARIE E SARA' LO SFIDANTE DI ROCCO PALESE
Valutazione utente: / 3
ATTUALITA' - News interattive
Scritto da Direttore   
domenica 24 gennaio 2010
Image Nichi Vendola stravince le primarie contro Francesco Boccia e sarà lo sfidante di Rocco Palese per la Presidenza della Giunta Regionale in previsione delle prossime elezioni regionali.
Ultimo aggiornamento ( lunedì 25 gennaio 2010 )
 
LEGA PRO 2^ Div.21° Turno: Vibonese-Monopoli
Valutazione utente: / 5
SPORT - CALCIO LEGA PRO 2ª Div.Campionato 2009/2010
Scritto da Administrator   
domenica 24 gennaio 2010
 
Anteprima gol
 
 Le interviste


 
Ultimo aggiornamento ( lunedì 25 gennaio 2010 )
 
ROCCO PALESE E' IL CANDIDATO PRESIDENTE PER IL CENTRO DESTRA
Valutazione utente: / 1
ATTUALITA' - News interattive
Scritto da Direttore   
domenica 24 gennaio 2010
Image Sara' Rocco Palese il candidato del Pdl alla presidenza della Regione Puglia. La designazione e' stata annunciata questa sera con un comunicato dove e' detto che "i Coordinatori nazionali del Pdl, sentito il presidente Silvio Berlusconi, d'intesa con il Coordinamento regionale della Puglia e con il ministro per i Rapporti con le Regioni, Raffaele Fitto", hanno appunto designato Palese.
Ultimo aggiornamento ( lunedì 25 gennaio 2010 )
 
MATTONELLE AL BORGO:CI SCRIVE IL GEOM. MUOLO
Valutazione utente: / 1
ATTUALITA' - News interattive
Scritto da Direttore   
domenica 24 gennaio 2010

La mia opinione sul cedimento delle mattonelle al “borgo”

Gentile Direttore

Image in questi ultimi mesi mi è capitato di osservare de visu i lavori (ancora) in corso sulla piazza Vittorio Emanuele II e, pur volendo, non ho potuto non registrare i disparati giudizi sul rifacimento della sovrastruttura viaria da parte di amici e concittadini che continuo a incontrare tutte le mattine nei pressi del mio edicolante abituale. Il sottoscritto non è certo uno di quelli che aspetta la pubblicazione di un libro, per conoscere per quale motivo il progettista abbia scelto quella categoria di lavorazione stradale: sembra essere stata tolta la vecchia massicciata che sostiene il manto d’usura superficiale e sostituita con un massetto di calcestruzzo cementizio armato da un sottile grigliato metallico. Così le mattonelle si rompono. Per forza, un sistema di posa simile lo si praticava nelle stazioni ferroviarie e nelle aree di sosta degli autobus. Ricordo anche che, nel 1964 (quando prestavo il servizio militare alla Cecchignola), veniva utilizzato per pavimentare la sede dei marciapiedi e non certo dei viali dell’EUR a Roma. Come si poteva immaginare che la nuova struttura stradale adoperata al “borgo”, dopo essere stata eliminata la vecchia e solida massicciata di pietrisco, compattata a suo tempo con rulli compressori da 18 tonnellate, potesse reggere ora il carico del traffico veicolare pesante? Se a ciò si aggiunge il fatto che le nuove mattonelle d’asfalto, peraltro dello spessore (3cm.) di molto inferiore rispetto a quelle originarie (5,5cm.), sono state posate su malta semplice invece che su letto soffice di sabbia con spolvero superficiale di cemento, il risultato è quello che stiamo vedendo in questi giorni. Preciso subito che nessuna responsabilità andrebbe ascritta all’impresa appaltatrice, anche se quella categoria di lavorazione (nel caso non prevista dagli elaborati di progetto) fosse stata ordinata d’imperio dalla direzione dei lavori e ritenuta non idonea dalla ditta esecutrice, poteva essere oggetto di contestazione (come già prescritto dal vecchio Capitolato generale d’appalto dei lavori pubblici e dalle sue successive modificazioni). Ma ciò comporterebbe un blocco del cantiere e l’elaborazione di una nuova perizia di variante. Che, non so se mi spiego, con i tempi che corrono potrebbe essere interpretata come una scusa per allungare tempi e costi degli stessi. Credo che, alla luce dei fatti, si potrebbe rimediare con l’esecuzione di prove di carico da effettuare nei punti critici e, nel caso di conferma delle mie supposizioni, si potrebbe risistemare solo quella parte di opere eseguite, cambiando invece totalmente il procedimento per i lavori ancora da farsi. Vero è che le leggi attuali non consentirebbero a politici e amministratori d’interferire nell’operato di tecnici progettisti e dirigenti, ma una sbirciatina prudenziale a computi metrici e preventivi di spesa, di tanto in tanto, la si potrebbero anche dare. Visto che il costo delle opere (e degli onorari) risultano a carico del bilancio comunale e, quindi, gravanti sulla collettività.

Cordiali saluti
Franco Muolo
Ultimo aggiornamento ( lunedì 25 gennaio 2010 )
 
ASSOCIAZIONE TRABAMBINI: SENZA AIUTI NON LI SALVEREMO
Valutazione utente: / 0
ATTUALITA' - News interattive
Scritto da Direttore   
domenica 24 gennaio 2010
Image L’Associazione trabambini-Onlus Monopoli ha aderito all’Iniziativa: “Senza aiuti non li salveremo” promossa dalla Fondazione Aiutiamoli a Vivere di Terni per accogliere ed aiutare i  bambini  haitiani  rimasti senza famiglia o bisognosi di aiuto.
La Fondazione ha inoltrato la richiesta al Ministero degli Affari Esteri, al Ministro del Lavoro (Comitato Minori Stranieri), alla Commissione Adozione Internazionale, confidando sulla disponibilità delle famiglie italiane che ogni anno realizzano il “Progetto Chernobyl”  accogliendo i bambini bielorussi.
Chiunque voglia accogliere i bambini haitiani informi l’Associazione “trabambini” della propria disponibilità e si senta pronto ad una possibile chiamata.
La Fondazione ha inoltre avviato una raccolta Fondi, alla quale l’Associazione ha risposto con un proprio contributo, senza perdersi in altri tipi di intervento in questo momento assolutamente inefficaci. Queste sono le coordinate bancarie:
Conto Corrente: 13711, Banca Nazionale del Lavoro di Terni
IBAN: IT82    Z010    0514    4000    0000    0013    711
Causale: “Per i Bambini di Haiti”
Fondazione "Aiutiamoli a Vivere" - Terni


Per la disponibilità all’accoglienza dei bambini haitiani rivolgersi a :
Associazione “trabambini” Onlus - C.F. 93312650729 - Via Magenta 6 - 70043 Monopoli (Ba)
Presidente : Domenica Daniele – Tel.080747806 – Fax 0809372900
Web : www.trabambinimonopoli.it – e-mail: Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo
Per dare la disponibilità all’accoglienza dei bambini haitiani i tempi sono brevissimi, mentre per ospitare i bimbi bielorussi per il “Progetto Chernobyl” 2010 il termine è il 10 Febbraio prossimo.
        L’Associazione “trabambini” Onlus-Monopoli
Ultimo aggiornamento ( domenica 24 gennaio 2010 )
 
REGISTRAZIONE UTENTI VIVIMONOPOLI
Valutazione utente: / 13
ATTUALITA' - News interattive
Scritto da Direttore   
domenica 24 gennaio 2010
 Nei prossimi giorni VIVIMONOPOLI avvierà la registrazione degli utenti per favorire la partecipazione degli stessi, non attraverso anonimato, così come è avvenuto sino ad oggi,  bensì proponendosi con nome e cognome ed e-mail. La decisione ha l’obiettivo di favorire un dibattito nella città in cui ognuno si senta tutelato e libero di partecipare anche attraverso proposte ed opinioni personali che puntino ad arricchire il dibattito ed il confronto nella nostra città.
Prima di procedere alla registrazione, chiediamo anche una vostra opinione a riguardo. 
Ultimo aggiornamento ( domenica 24 gennaio 2010 )
 
Un NO inequivocabile al petrolio
Valutazione utente: / 4
ATTUALITA' - News interattive
Scritto da Redazione   
sabato 23 gennaio 2010
 
<< Inizio < Prec. 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 Pross. > Fine >>

Risultati 4285 - 4296 di 4324

Redazione

Per contattare la redazione:

393 4045256

Indirizzo e-mail protetto dal bots spam , deve abilitare Javascript per vederlo


filmati storici



basket fortitudo
basket fortitudo













Dicono di Noi

fate troppo calcio


Chi è online

Statistiche

Visitatori: 87224138

L'associazione

Vivilacittà Associazione Culturale
Testata giornalistica reg. n. 19/07, Trib. di Bari in data 05/04/2007
Direttore Responsabile della Testata Giornalistica Vivilacittà: Dott. Domenico De Russis
Copyright © 2006-2014 - All Rights Reserved - revisione 4a del 31/01/2014